Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Nuovi domini nascono. Sono nati, e presto saranno disponibili, i suffissi ''.eu'' e ''.xxx''

Storie di domini di primo livello: dal sogno di un Internet tutto europeo a quello del porno patentato

16 giugno 2005

E' nato qualche settimana fa il primo e unico sito internet col suffisso ''.eu''. A detenerlo in esclusiva, per ora, il sito di Eurid, il consorzio italo-belga-svedese indicato dalla Commissione europea come gestore del dominio ".eu" (www.eurid.eu).
Il dominio di primi livello ''.eu'' nasce dopo cinque cavillosi e burocratici anni di direttive e intoppi di ogni tipo, infatti l'Unione Europea il suo primo pensierino nei confronti di Internet lo aveva fatto già nel 2000, quando al Consiglio straordinario di Lisbona si lanciò la "sfida tecnologica" europea: ribasso dei costi delle telecomunicazioni, un'efficace formazione in materia di Internet per tutti i cittadini, accesso al web nelle scuole, servizi pubblici online, accelerazione del commercio elettronico e, prima di tutto, nascita dei domini internet europei.
Chi vorrà registrare il proprio "dominio europeo" dovrà però aspettare ancora un anno, l'home page di Eurid.eu avverte infatti: "Non ci si può registrare e non si possono fare pre-registrazioni né prenotazioni".

Eurid intanto, insieme alla Commissione Europea, ha avviato la stesura del documento che disciplina le politiche per le procedure di registrazione e la scelta dei "registrar" ufficiali, i siti ai quali ci si potrà rivolgere per aggiudicarsi il proprio indirizzo ".eu".
Secondo le stime, gli interessati saranno un milione tra organizzazioni, imprese e singoli cittadini europei a fronte di venticinque milioni di server e 215 milioni di utenti entro i confini dell'Europa a 25.
Ma proprio la scelta dei registrar fa temere tempi ancora lunghissimi: Eurid dovrà, infatti, avviare prima tutte le prenotazioni degli enti pubblici che dovranno dotarsi del doppio suffisso (ad esempio, ".italia.eu"), e poi pensare agli altri utenti, tutti coloro che, se tutto va bene dall'aprile del prossimo anno, con la maggiore età e la residenza in un Paese membro della Ue, potranno registrare un numero illimitato di nomi a dominio ".eu".
Ma nemmeno per quel che riguarda i suffissi internet, mancano gli ''euroscettici''. C'è infatti una scuola di pensiero che poco crede alla corsa dei domini ''.eu'', e questa è la loro teoria: chi può avere interesse a creare un dominio ".eu" visto che nessuno ricorda gli indirizzi internet a memoria e tutti cercano tutto semplicemente con Google e gli altri motori di ricerca?

E c'è un'altra novità all'orizzonte del panorama dei domini di primo livello, ossia l'istituzione di un suffisso che eviteranno equivoci come quello di Whitehouse.com, sito che per anni anni (fino al 2004) ha accolto con ragazze discinte migliaia di ignari navigatori in cerca della Casa Bianca.
Infatti non solo gli ''europei'' avranno il loro dominio ma anche i siti porno, contraddistinto dal suffisso ''.xxx''.
La decisione arriva direttamente dall'Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l'ente americano che sovraintende ai domini Internet.
Così, accanto ai siti educativi (.edu), a quelli istituzionali (.gov), alle organizzazioni (.org) e ai siti commerciali (.com), anche il porno avrà una sua ''regione'' in rete. Un sistema che, in teoria, dovrebbe evitare ai bambini e, in generale, a chi vuole evitare i siti a luci rosse di finire in quartieri dell'Internet poco graditi.
L'uso del suffisso ''.xxx'' permetterebbe ai software di filtrare agevolmente tutti i siti vietati ai minori. Anche se è difficile, anzi impossibile, pensare che chi ha lucrosi domini .com o .net li abbandoni per passare al nuovo ''.xxx''. Ed è d'altronde assurdo pensare a una migrazione forzata, in un mondo per tradizione liberale come la rete.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia