Parte la Carovana antimafia 2003: in giro per la Sicilia con un impegno importante nel cuore

Farà il giro della Sicilia toccando i luoghi simbolo della lotta alla mafia

11 ottobre 2003
Farà il giro della Sicilia, toccando i luoghi simbolo della lotta alla mafia, con tappe in tutte le province fra cui Gela (CL), Priolo (SR), Messina, Cinisi e Corleone (PA), dove si concluderà il tour nazionale iniziato a febbraio e che ha permesso alla Carovana antimafia di attraversare decine di città dal Nord al Sud dello Stivale.
I quattro camper che faranno il giro dell'isola partiranno oggi, 11 ottobre, dalla "Vinnicella", l'ex ospedale psichiatrico di Palermo. Prima tappa a Marsala, dove alle 9,30 gli operatori della Carovana incontreranno nel teatro Impero gli studenti. Nel pomeriggio appuntamento a Trapani.

La Caravona il 14 ottobre sarà a Sciacca e a Menfi (AG), il 15 a Cattolica Eraclea, sempre in provincia di Agrigento. Il 16 a Gela (CL), il 17 a Canicattì (AG) e a Caltanissetta. Il 18 a Lentini e a Siracusa, il 19 a Priolo. Il 20 ad Assoro (EN) e Paternò, il 21 a Catania, il 22 a Messina e a Milazzo (ME). Il 23 a Villabate e a Cinisi e il 24 a Corleone, tutti nella provincia di Palermo dove rimarrà fino al 25 ottobre.
A Cinisi sarà inaugurato il "Circolo Musica e Cultura", fondato da Peppino Impastato, il militante di Democrazia proletaria, ucciso dalla mafia per aver sfidato e sbeffeggiato il boss di Cinisi, Tano Badalamenti, dai microfoni di radio Aut.

"Sarà un momento importante - ha detto Rita Borsellino - una testimonianza di impegno concreto contro la prepotenza della mafia". Immigrazione e sfruttamento dei clandestini, gestione dei beni confiscati a Cosa nostra, racket e usura "sono alcuni degli argomenti - ha sottolineato Alfio Foti - che saranno affrontati nei dibattiti con la presenza fondamentale dei giovani e degli studenti".
Durante il tour gli operatori organizzeranno dei "legality party", cene a base di prodotti - pasta, agrumi, ortaggi - coltivati dai giovani delle cooperative sociali nelle terre confiscate a Cosa nostra. A Corleone, dove si concluderà il viaggio della Carovana antimafia, sarà presente, fra gli altri, anche don Luigi Ciotti, fondatore e presidente dell'associazione Libera.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 ottobre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia