Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Piero Montana ai Gay Pride nazionali per la solidarietà del Comune di Bagheria alla comunità GLBT

12 giugno 2008

Il sindaco di Bagheria, Biagio Sciortino, ha autorizzato, a seguito di sua richiesta, il consulente in materia di Pari opportunità per tutti, Piero Montana, a rappresentare la città di Bagheria in occasione dei prossimi Gay Pride nazionali che si terranno a Bologna il prossimo 28 giugno ed a Catania il 5 luglio.
La partecipazione del Consulente alla manifestazione nazionale non avrà alcun costo per l'Amministrazione comunale.
Il consulente porterà un messaggio di solidarietà alla comunità GLBT, ancora oggi vittima di razzismo e discriminazioni omofobe.

La richiesta di Piero Montana al Sindaco Sciortino

Egregio signor sindaco,
non voglio gravare sul bilancio comunale e per questo motivo non chiedo soldi, come usano fare consiglieri, assessori e consulenti, per spese di viaggio, che di solito vengono rimborsate.
Andrò dunque al Gay Pride nazionale di Bologna del 28 giugno e a quello che si terrà a Catania il 5 luglio a mie spese.
Quel che chiedo alla S.V è di non andare da solo ma di portare con me il nome di Bagheria, in qualità di suo consulente in materia di pari opportunità per tutti.
Purtroppo oggi viviamo in un mutato clima politico in cui certe richieste, sia pure legittime per battaglie di pari opportunità e di civiltà, possono essere considerate strumentali e provocatorie.
Per tali motivi non chiedo che il gonfalone della Città di Bagheria accompagnato da Ella o da un suo delegato e scortato da vigili urbani sia presente ai Gay Pride suddetti.
Negli anni scorsi - ricordo - abbiamo affisso manifesti sull'adesione di Bagheria ai Gay  Pride nazionali sugli spazi pubblicitari delle vie della nostra città.
Quest'anno invece il silenzio, sulle sacrosante rivendicazioni della nostra comunità GLBT (Gay, Lesbica, Bisessuale Transessuale) per i diritti civili che  tutt'oggi sono negati ai gay, nella nostra città è totale.

Per infrangere questo muro d'indifferenza e di silenzio, che potrebbe risultare complice di discriminazioni e pregiudizi, Le chiedo di accogliere la mia richiesta, che ripeto non comporterà alcun costo, ma semplicemente un'adesione della Città di Bagheria ai Gay Pride nazionali di Bologna e Catania in segno, se non altro, di una doverosa  solidarietà da esprimere alla comunità GLBT italiana, vittima, in quest'ultimi tempi, di ripetuti ed odiosi atti di aggressione neofascista nonché di un'esacrabile violenza, tra i quali non possiamo qui non  ricordare quello di quel padre palermitano che ha accoltellato nella carne sanguinante sogni e realtà di un figlio per la sola  “colpa” di essere omosessuale, “diverso”.
La mia, mi creda signor sindaco, non è una richiesta al ribasso, motivata da una sorta di opportunismo che vuol fare i conti con una mutata realtà politica di certo più refrattaria alle richieste dei gay se non addirittura ostile alla comunità GLBT, ma semplicemente una briciola, quasi un nulla, che tuttavia possa farmi continuare a credere in una politica delle pari opportunità nella nostra città nonché a sperare in un domani migliore senza più ostentate manifestazioni di razzismo e di discriminazione nei confronti dei cosiddetti "diversi".

Piero Montana
Consulente del sindaco in materia di pari opportunità

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 giugno 2008
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE