Ramona Badescu contestata dai suoi conterranei

L'ex Miss Romania chiamata dal sindaco Alemanno come consigliera per i problemi degli immigrati romeni...

01 dicembre 2008

Se nel governo il premier in persona ha potuto mettere come ministro un'ex starlette televisiva di cui molti italiani hanno ancora appeso il calendario desnudo, perché non farne diventare un'altra, consigliera comunale per i problemi di un intera popolazione?
E' il caso di Ramona Badescu, stangona romena conosciuta principalemnte per essere stata una delle prime donne del Bagaglino, che poco tempo fa è stata chiamata dal sindaco della Capitale, Gianni Alemanno, per svolgere il ruolo di consigliera del sindaco sulle questioni dell'immigrazione romena.
Lei, cresciuta in Romania da famiglia benestante, poliglotta, laureata in Economia e Commercio e diventata cittadina italiana nel 1996, di politica ne sa poco... immaginiamo quella che ha potuto imparare appunto al Bagaglino, ma nonostante tutto ha accettato il delicato compito affidatogli da Alemanno. L'incarico di delegata del sindaco prevede che la Badescu segua i problemi che riguardano i suoi connazionali a Roma e studi forme di integrazione tra i due popoli e le due culture. Un incarico che sarebbe svolto dalla showgirl a titolo gratuito.

Bene, se gli italiani hanno accettato di buon grado come ministro delle Pari Opportunità Mara Carfagna, i romeni d'Italia sembra non vogliano accettare Ramona Badescu come loro rappresentante, o almeno quel gruppo di romeni che ieri mattina l'hanno contestata all'uscita del seggio elettorale allestito presso l'Accademia di Romania per il voto alle elezioni politiche romene.
Alcuni cittadini si sono avvicinati alla Badescu per esprimergli vivacemente - in romeno - le proprie perplessità sul suo ruolo in Campidoglio. "La Badescu non ci rappresenta - hanno spiegato poi ai giornalisti - vorremmo sapere per quale motivo Alemanno l'ha scelta, non ha nessuna competenza oltre a quella di essere, come dice lei, miss Romania". "Va bene che una donna sia bella, se fa un calendario glielo compro", ha aggiunto Cosmin, 58 anni, in Italia da più di dieci. "Ma non voglio una persona così in Comune, è inadeguata e non conosce i nostri problemi". Ancora più pesante il giudizio di un altro concittadino: "E' una ex comunista che sta con un fascista che porta la croce celtica al collo", ha spiegato arrabbiato.

"E' normale che io venga contestata - ha replicato la Badescu - accetto la libertà di espressione, e ben vengano le critiche che, quando sono esposte senza animosità, sono costruttive". "Io sono da poco nell'ambiente della politica - ha aggiunto - e sto cercando di imparare e recuperare. Per questo ho bisogno di più suggerimenti possibili, anche delle critiche per svolgere il ruolo di consigliere che ho preso molto sul serio. Io cerco solo di migliorare la vita dei miei connazionali, di ascoltare e sottoporre al sindaco i loro problemi. Svolgo questo lavoro a titolo gratuito e a mie spese. Certo non prometto miracoli, cerco solamente di creare un'opportunità. Io non sono aggregata in un partito, cerco di fare delle cose giuste ma capisco anche che vivendo in democrazia tutte le opinioni vanno ascoltate".
Nei giorni scorsi Ramona Badescu era stata al centro dei gossip della stampa romena per un suo presunto flirt con l'attuale premier Calin Popescu Tariceanu. Il politico, in piena campagna elettorale, ha dovuto smentire le voci riportate dai tabloid, circa un imminente divorzio dalla moglie proprio per colpa di una relazione con la showgirl emigrata in Italia. Insomma, roba da politica internazionale.

[Informazioni tratte da Repubblica.it, Corriere.it]

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 dicembre 2008

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia