Santa Rosalia al Columbus Day

Tutti i palermitani d'America a gridare ''W Palermo… New York e Santa Rosalia!''

15 ottobre 2003
Tanti i siculi-americani (o se vogliamo gli americo-siciliani) a sfilare ieri per le vie di New York, nel giorno di Colombo. Ennesimo successo per la grande parata del Columbus Day, arrivata alla 59esima edizione, con un'affluenza di pubblico stimata fra i 35-40 mila spettatori.
Parata, guidata dallo stilista italiano Roberto Cavalli, che ha visto fra gli altri ospiti, il ministro della Difesa Antonio Martino.
Tra decine di pulcinella e migliaia di bandiere italiane, si è esibita anche la banda della marina militare, salutata da un coro di applausi. A celebrare l'orgoglio italo-americano, vi era anche il sindaco della Grande Mela, Michael Bloomberg, grande assente della scorsa edizione a causa di alcune critiche sullo show televisivo "The Sopranos".  

Per i ''palermitani d'America'', c’è stata la realizzazione di un sogno: riabbracciare, al Molo 85, sul fiume Hudson,  Santa Rosalia col suo carro trionfale, icona del Festino e adesso simbolo dell' identità culturale che unisce, in un comune sentire, gli emigrati e i siciliani che continuano a vivere in patria.
Al Molo 85 di New York c'erano tutte le cariche politiche siciliane: dal sindaco di Palermo, Diego Cammarata -che nel porto ha accolto il carro della Santuzza, insieme con il presidente del Consiglio comunale Totò Cordaro e l'assessore ai Servizi demografici Pippo Enea - al presidente della Provincia Francesco Musotto, insieme con l'assessore regionale al Turismo Francesco Cascio.

L'arrivo del carro, in occasione del ''Columbus day'', è stato salutato anche da Lawrence Auriana, presidente della Columbus Citizens Foundation, che da ora in poi lo custodirà a New York in virtù del comodato d'uso concesso dall'Amministrazione comunale.
L'informale cerimonia è stata accompagnata dalle note dei ''triunfi'' di Santa Rosalia intonate dal coro di voci bianche "Terzo Millennio", un collettivo composto da giovanissimi cantori formatisi alla scuola del Teatro Massimo,
che si sono poi esibiti nella cattedrale di Saint Patrick, aprendo la parata e il collegamento televisivo con Nbc e Rai, cantando l’inno nazionale americano sulla Fifth Avenue.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 ottobre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia