Un ulivo in Palestina

Cercasi volontari disponibili a partire tra il 26 ottobre e l'11 novembre per andare a raccogliere le olive

28 agosto 2002

A Gaza e in Cisgiordania le terre palestinesi sono state e continuano ad essere confiscate dal governo israeliano per costruire illegalmente nuovi insediamenti per nuovi coloni.

Altre terre sono confiscate "per ragioni di sicurezza" e per la costruzione di  strade vietate ai palestinesi.

I palestinesi sono chiusi ed immobilizzati nei loro villaggi e non gli è concesso il diritto di accedere alle loro terre, di coltivare e raccoglierne i frutti. L'economia palestinese è allo stremo.

Da ottobre 2000 centinaia di migliaia di alberi nei territori palestinesi sono stata abbattuti e sradicati da soldati e coloni israeliani, più di 200.000 erano alberi di olive.

La politica di distruzione del mercato delle olive in Palestina è stata sistematica: si stima che più di 10 milioni di dollari sono stati investiti da Israele per danneggiare le terre Palestinesi negli ultimi due anni e molti altri per impedire agli agricoltori di raggiungere le loro terre. E questa politica è destinata ad avere un impatto per generazioni.

Quest'anno invitiamo tutti quanti ad unirsi a noi per la raccolta delle olive in Palestina. Attraverso la presenza di attivisti internazionali possiamo aiutare contadini ed agricoltori a raggiungere le loro terre evitando violenze, abusi e brutalità.

Con il vostro aiuto e la vostra partecipazione si può far vedere al mondo che l'ingiustizia dell'occupazione israeliana toglie la vita a palestinesi ed israeliani.

Il Servizio Civile Internazionale aderisce alla campagna di osservazione civile lanciata
dall' International Solidarity Movement nel periodo della raccolta delle olive in Palestina e ricerca volontari ed attivisti disponibili a partire tra 26 ottobre e l'11 novembre.

L'International Solidarity Movement e la protezione civile del popolo palestinese (ISM) è un movimento pacifista costituitosi all'inizio della seconda Intifada. Al movimento partecipano attivisti palestinesi, israeliani e internazionali con l'obiettivo di promuovere la protezione del popolo palestinese attraverso l'azione diretta non-violenta della società civile.

Le attività del movimento sono finalizzate a  ridurre la violazione quotidiana dei diritti umani di base dei palestinesi, cercare di garantire un informazione corretta, rompere l'isolamento al quale i palestinesi sono costretti attraverso la presenza di gruppi di attivisti internazionali.

L'ultima iniziativa dell' ISM  che si è svolta nei mesi estiva è stata la campagna "Freedom Summer" alla quale hanno partecipato circa 500 attivisti internazionali che hanno portato viveri alle famiglie bloccate in casa dal coprifuoco,  scortato le ambulanze ed i medici negli ospedali, presidiato i campi profughi, hanno partecipato e sostenuto le manifestazioni di protesta contro l'occupazione, hanno documentato violenze e violazioni dei diritti umani.
La presenza internazionale  nei Territori Palestinesi è un deterrente importante agli abusi e le violenze quotidiane esercitate dall'esercito israeliano sui palestinesi e tale importanza  è evidenziata anche dal fatto che dall'inizio dell'Intifada Israele ha respinto alle frontiere  2000 attivisti internazionali.

Campagna per la raccolta delle olive in Palestina

Come partecipare

La partecipazione alla campagna è aperta a tutti e si puo' aderire individualmente o in gruppo. Maggiori informazioni e moduli per l'iscrizione sono reperibili sul sito dell'International Solidarity Movement.

Il Servizio Civile Internazionale organizzerà una partenza di gruppo il 26 ottobre ed una il 2 novembre.

E' possibile partecipare all'iniziativa per una o due settimane.

Il seminario di formazione si svolgerà a Roma il 12 e il 13 ottobre.

Per informazioni ed iscrizioni:
SCI
Tel: 06.5580661 – 5580644 –5577326
Fax 065585268

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 agosto 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia