Una italiana alla corte di Tokyo, è Donatella Finocchiaro protagonista di ''Angela''

07 novembre 2002
È la prima volta che al Festival  internazionale del cinema di Tokyo viene premiato un film italiano.

Il film, diretto da Roberta Torre, nato da una storia vera accaduta a Palermo negli anni ottanta, racconta la storia di una giovane donna "Angela" che coinvolta in un traffico di droga rimane fedele a se stessa e alle sue passioni e per questo paga di persona percorrendo un lungo cammino di solitudine.

Il riconoscimento, come migliore attrice protagonista, è andato alla giovane attrice Donatella Finocchiaro definita "splendida" dalla giuria.

"Angela" unica pellicola italiana in concorso assieme ad altri 11 film scelti tra 319 candidati ha ottenuto il Gran Premio di Tokyo e con esso si è aggiudicato un premio in denaro di 500 mila yen (circa 4.130 euro).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 novembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia