Una mega cassata di 116 metri tutta da mangiare

la ricetta tipica del principe dei dolci siciliani

04 gennaio 2002
E' stata realizzata a Palermo una cassata da Guinness dei primati: misura ben 116 metri. 
Il maxidolce sarà distribuito gratuitamente in occasione della seconda edizione della sagra della cassata che si svolgerà all'Isola delle Femmine, alle porte di Palermo.
L'appuntamento con questa 'dolcissima' manifestazione è per domani in piazza Umberto Primo, proprio al centro di Isola.

Per gli amanti del dolce che non potranno presenziare alla degustazione, la ricetta tipica del principe dei dolci siciliani:

Affettate 150 g di pan di Spagna e foderate il fondo e i lati di una teglia. Amalgamate 500 g di ricotta, dopo averla passata a setaccio, con 300 g di zucchero e una manciata di vaniglia. Unite alla crema così ottenuta, mezzo bicchierino di rhum, 100 g di cioccolata fondente tagliuzzata, 150 g di frutta candita mista a pezzetti e 100 g di zuccata. Versate una parte della crema nella teglia con il pan di Spagna, livellate con un coltello e alternate in questo modo altri tre strati di pan di Spagna. Nel frattempo preparate la pasta reale mettendo in un tegame 200 g di zucchero e 200 ml di acqua. Portate ad ebollizione e allontanate dal fuoco non appena lo zucchero inizia a filare; incorporate 200 g di farina di mandorle, colorante verde e due bustine di vaniglia. Mescolate fino ad ottenere un impasto omogeneo e adagiatelo su un tavolo di marmo umido. Appena la pasta reale si sarà freddata, lavoratela fino a farla diventare liscia e compatta. Foderate il bordo della teglia, dove avete disposto precedentemente il pan di Spagna, con la pasta reale. Coprite la cassata con la crema rimasta e con un ultimo strato di pan di Spagna. Guarnite con frutta candita mista e zuccata.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia