Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

E non poteva essere altrimenti: il vino più antico del mondo è siciliano!

Risale a prima dell'Età del Rame e i suoi residui sono stati ritrovati in una grotta vicino Agrigento

28 settembre 2021
E non poteva essere altrimenti: il vino più antico del mondo è siciliano!
  • Hai un'azienda vitivinicola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Secondo lo storico Diodoro Siculo, Dioniso (Bacco per i romani), dio dell'estasi, dell'ebbrezza, della liberazione dei sensi e del vino, fu concepito in una grotta dall'unione di Zeus e di Persefone. Una maniera per  mettere in connessione Dioniso con i culti delle grandi divinità femminili della Sicilia antica, quali Demetra e Kore, molto venerate nell'antica Akragas, Agrigento.

Secondo lo storico Diodoro Siculo, Dioniso (Bacco per i romani), dio dell'estasi, dell'ebbrezza, della liberazione dei sensi e del vino, fu concepito in una grotta dall'unione di Zeus e di Persefone...

  • Vuoi conoscere le cantine vinicole della provincia di Agrigento? CLICCA QUI

Sempre Diodoro Siculo riporta che, nel V secolo a.C., ad Akragas e nel territorio circostante la città, si viveva nel benessere e c'erano vigneti rigogliosi che si estendevano in maniera eccezionale.

Lo scultore e teorico greco Policleto, invece, racconta che, mentre era soldato nella città di Akragas, ha visto cisterne scavate nella roccia così grandi da contenere migliaia di anfore di vino. Queste "cantine" erano nella casa del celebre Gellia, il più ricco abitante di Akragas.

  • Vuoi conoscere le enoteche presenti nella provincia di Agrigento? CLICCA QUI

A testimoniare che ad Akragas si vivesse bene e che il vino scorreva a fiumi, ci sono anche le parole del filosofo agrigentino Empedocle, che descrive i suoi concittadini come persone che mangiavano e bevevano vino come se non dovesse esserci un domani.

Che non sia difficile credere alla veridicità delle cronache fin qui citate, esiste un'ulteriore prova, che addirittura pone a molto tempo prima, parliamo dell'Età del Rame, la passione e la cura dei popoli agracantini per l'amato divin nettare d'uva: le grandi giare rinvenute nel 2017 in una grotta del Monte Kronio, non distante da Agrigento, da un gruppo internazionale di ricerca.

Le giare dentro la grotta di Monte Kronio

  • Vuoi conoscere le aziende vitivinicole presenti in Sicilia? CLICCA QUI

La scoperta, pubblicata su Microchemical Journal, dimostra che la viticoltura e la produzione di vino in Italia non sono cominciate nell'Età del Bronzo, come ipotizzato finora, ma oltre 2.000 anni prima.

A confermarlo sono i residui chimici rimasti dentro le giare: la terracotta, non smaltata, ha conservato tracce di acido tartarico e del suo sale di sodio, sostanze che si trovano naturalmente negli acini d'uva e nel processo di vinificazione.

Monte Kronio (o Monte San Calogero)

  • Hai un'azienda vitivinicola che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

"Diversamente dalle scoperte precedenti che si limitavano a semi di vite, che attestavano la sola pratica della viticoltura per l'Età del Bronzo - ha spiegato l'archeologo Davide Tanasi, professore dell'Università della Florida Meridionale che ha guidato la ricerca -, la nostra scoperta ha invece identificato la produzione del vino vera e propria, collocabile in un periodo molto più antico come l'Età del Rame".

La stessa equipe di ricercatori - di cui hanno fatto parte studiosi del Cnr, dell'Università di Catania e della Soprintendenza ai Beni Culturali di Agrigento - ha poi continuato gli studi per comprendere la dieta, il commercio e le abitudini culinarie dell'Italia di allora e stabilire anche se quel vino fosse bianco o rosso.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 settembre 2021
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE