Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Ecobonus auto 2020: come avere l'incentivo fino a 10mila euro

Chi ha diritto e come richiedere il nuovo ecobonus per l'acquisto di veicoli a basso impatto ambientale

25 agosto 2020
Ecobonus auto 2020: come avere l'incentivo fino a 10mila euro
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Dal mese di agosto è attivo il nuovo ecobonus per l'acquisto di auto poco inquinanti. Oltre a ridurre l'impatto ambientale della mobilità privata, con questa misura il governo prova a rilanciare un mercato che si è quasi azzerato durante il periodo del lockdown.
In maniera collaterale, il provvedimento dovrebbe servire anche a svecchiare un parco auto che ha una delle età medie più alte d'Europa

Quanti soldi sono stati stanziati

Dal mese di agosto è attivo il nuovo ecobonus per l'acquisto di auto poco inquinanti...

  • Vuoi comprare un auto nuova? Trova la concessionaria più vicina a te - CLICCA QUI

L'incentivo per l'acquisto di una vettura elettrica, ibrida o a bassa emissione era già stato previsto dal Dl Rilancio e finanziato con 50 mln di euro per ridare ossigeno al settore dopo l'emergenza coronavirus. Siccome lo stanziamento si è esaurito in pochi giorni, è stato necessario rimodulare e rifinanziare il bonus nel Dl con altri 500 milioni, 90 dei quali destinati all'installazione di colonnine di ricarica elettrica.

L'entità del contributo è quindi stata riparametrata in base alle emissioni e a seconda che venga rottamata o meno un'auto con più di dieci anni d'immatricolazione. In pratica, un incentivo più alto andrà a chi rottamerà un veicolo vecchio e, contestualmente, ne acquisterà un altro a basso impatto ambientale.

Emissioni e incentivi

Un incentivo più alto andrà a chi rottamerà un veicolo vecchio e, contestualmente, ne acquisterà un altro a basso impatto ambientale...

  • Vuoi acquistare un autoveicolo elettrico? Trova il rivenditore più vicino a te - CLICCA QUI

Per quanto riguarda le emissioni, l'ecobonus auto viene confermato per tutte le vetture tra 0 e 110 grammi a km di Co2, mentre la fascia più alta, ovvero quella compresa tra 61 e 110 grammi, viene a sua volta suddivisa in due, aumentando l'agevolazione per la parte da 61 a 90 grammi. Per quest'ultima fascia, l'incentivo da 1.500 euro sale a 1.750 euro. Rimane, invece, di 1500 euro per quelle tra 91 e 110 grammi a km di Co2.

Se invece si acquisteranno veicoli a basso impatto senza rottamare un'auto vecchia, si avranno 1.000 euro per le vetture tra 61 e 90 grammi, lasciando i già previsti 750 euro solo per le emissioni più alte, tra 91 e 110 grammi a km di Co2.

Per la fascia 0-20 grammi a km di Co2, ossia quelle delle auto elettriche, l'incentivo può arrivare fino a 10mila euro di incentivi in caso di rottamazione e 6.500 euro senza.

  • Vuoi revisionare la tua auto? Trova l'autofficina specializzata più vicina a te - CLICCA QUI

Il provvedimento del governo prevede inoltre che spetti al venditore aggiungere uno sconto pari a 2.000 euro in caso di rottamazione e di 1.000 euro senza.

Per la fascia 0-20 grammi a km di Co2, ossia quelle delle auto elettriche, si può arrivare fino a 10mila euro di incentivi in caso di rottamazione e 6.500 euro senza.

Come richiedere l'ecobonus

Sarà possibile prenotare l'ecobonus sul sito ecobonus.mise.gov.it fino al 31 dicembre 2020.

  • Stai cercando ricambi e componenti auto? Trova il punto vendita più vicino a te - CLICCA QUI

Sarà possibile prenotare l'ecobonus sul sito ecobonus.mise.gov.it fino al 31 dicembre 2020. I venditori devono richiedere l'ecobonus registrandosi prima nell'Area Rivenditori e, successivamente, prenotando i contributi relativi ad ogni singolo veicolo, ottenendo - secondo la disponibilità di risorse - una ricevuta di registrazione della prenotazione.

Entro 180 giorni l'operazione va confermata attraverso la comunicazione del numero di targa del veicolo nuovo consegnato e tramite l'allegato della documentazione prevista. Sarà quindi il venditore ad applicare lo sconto sul prezzo di acquisto e a rivalersi sui costruttori, che poi riceveranno il contributo dal governo.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 agosto 2020
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE