51 milioni di euro per il Piano integrale territoriale (PIT) delle Madonie

16 gennaio 2002
Tra gli interventi previsti dal  Piano integrale territoriale (PIT) delle Madonie (per una spesa di poco più di 51 milioni di euro) c'è il polo universitario, una seggiovia a Piano Battaglia, aree attrezzate a Piano Zucchi, nuovi sportelli turistici, un campo da golf a Gibilmanna, e poi ancora restauri di chiese e palazzi antichi, riqualificazione di aree urbane, strutture alberghiere e sportive, e molto altro ancora.

Ma per potere accedere ai finanziamenti europei (e dunque essere avviati entro la prossima primavera) i progetti dovranno essere presentati entro il 31 gennaio.

Il piano prevede che il 40 per cento dei fondi siano destinati a interventi pubblici; il resto andrà a contribuire alla realizzazione di progetti privati.

Obiettivo del Pit è anche il potenziamento delle strutture ricettive il rilancio del tradizionale turismo estivo, l'indotto innescato dal polo universitario madonita.

Il Pit Madonne verrà gestito tramite un ufficio che ha  sede presso il Comune di Cefalù.
Qui si insedierà il project manager, responsabile della gestione finanziaria delle opere.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia