Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

A Palermo la seconda edizione di KALS'ART

Per oltre due mesi la Kalsa sarà il centro di Palermo

01 luglio 2005

Si apre ufficialmente oggi, venerdì 1 luglio, con un concerto a Piazza Magione, la seconda edizione di KALS'ART, organizzata dall'Amministrazione comunale di Palermo.
Da oggi, per oltre due mesi, la Kalsa diventerà uno spazio tutto da vivere tra arte, cultura e spettacolo, una grande isola pedonale in cui si potranno trascorrere piacevoli notti e serate ascoltando musica, vedendo film e spettacoli teatrali. Sono, infatti, in programma rassegne musicali, teatro e cinema, ma anche mostre e itinerari artistici.
Dopo il successo dell'anno scorso, con quasi 145 mila presenze, Kals'Art quest'anno ritorna con la convinzione di avere segnato un momento innovativo e di grande rilevanza nell'offerta culturale alla città, e ciò puntando fondamentalmente su tre obiettivi: la valorizzazione del centro storico, una proposta d'intrattenimento di qualità e l'occasione di una forte promozione turistica di Palermo.
L'organizzazione di KALS'ART 2005, sulla falsariga dell'anno scorso, ha rafforzato la manifestazione, conferendole maggiore armonia, arricchendo il marketing e coinvolgendo in misura più specifica il tessuto sociale e urbano della Kalsa.

La Kalsa cittadella della cultura. Centro di quest'edizione sarà il cuore stesso del quartiere, cioè piazza Kalsa, posta fra la splendida chiesa barocca di Santa Teresa, Porta dei Greci e, subito oltre, il prato del Foro Italico. Verranno valorizzate anche le strade prospicienti, fino a piazza Magione, che, dalle prossime settimane, saranno caratterizzate da appositi spazi dove sarà possibile acquistare prodotti d'artigianato locale, con totem e cartelli segnaletici che indicheranno i luoghi delle rappresentazioni.
La Kalsa, dunque, si appresta a diventare anche un lungo percorso attraversato dall'allegria di caffè, pub e trattorie, negozi e gelaterie, fra concertini e animazione; un luogo dove passeggiare in pieno relax, sul prato vicino al mare o tra i vicoli illuminati del tessuto viario islamico; un luogo dove, dopo uno spettacolo, gustare un gelato o visitare una bottega d'artigianato, prima di andare ad ammirare una chiesa o un museo.

E saranno i Modena City Ramblers ad aprire, stasera, alle 21.30, a piazza Magione, il Kals'Art 2005, con un concerto ad ingresso è libero.
Il concerto si preannuncia come uno degli eventi più interessanti della scena musicale italiana.
Sono invece andati a ruba i biglietti per assistere al concerto dei Madredeus, in programma sabato sera nel complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo, sempre nell'ambito di KALS'ART. I 460 biglietti del concerto, infatti, sono andati tutti esauriti in prevendita. Per questa ragione, non saranno messi in vendita biglietti al botteghino.

''Teatro narrato'' è invece il titolo della rassegna teatrale di KALS'ART che si compone di tre progetti, distinti fra loro, ma legati da una comune impostazione narrativa. Il primo progetto, dedicato ai più piccoli, s'intitola ''Un mondo di fiabe'' e andrà in scena a Villa Garibaldi dal 25 luglio al 31 luglio.
l'atrio di Palazzo BonagiaIl secondo progetto, dal titolo ''Le sette chiavi delle mille e una notte'', è in programma nei Giardini della Zisa, sempre dal 25 al 31 luglio 2005.
Il terzo progetto rappresenta il fulcro dell'intera rassegna teatrale, curata anche quest'anno da Federico Alessi, e proporrà alcuni capolavori di celebri autori del XIX e XX secolo. ''Il grande romanzo dell'800 e l'alba del '900'' (questo il titolo) andrà in scena nell'atrio di Palazzo Bonagia, dal primo al 31 agosto. Quattordici spettacoli per trenta serate, con il coordinamento di Marco Mattolini, che culmineranno nella consegna di uno speciale riconoscimento di Kals'Art ad un grande attore della scena italiana, Gianrico Tedeschi, che presenterà a Palermo, in prima nazionale, uno spettacolo che sta ultimando proprio in questo periodo, sulla sua vita e sulla sua storia artistica: "Smemorando", con Marianella Laszlo, Sveva Tedeschi e Gianfranco Candi, per la regia di Gianni Fenzi.

Tutte le informazioni sul sito www.kalsart.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

01 luglio 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia