Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Aumenta il prezzo per avere una seconda casa in un posto al sole del Sud Italia

Negli ultimi 12 mesi in Sicilia aumenti fino al 30% in più

07 giugno 2005

L'appartamento al mare è molto ricercato.
di Renato Gentilini, (Corriere.it, 6 giugno 2005)

LA RISCOSSA DEL SUD. Negli ultimi dodici mesi i prezzi delle seconde case al mare sono saliti di più nelle località del Mezzogiorno rispetto a quelle del Centro-Nord. Complessivamente l'Ufficio studi Gabetti ha calcolato che i valori in oltre 350 località balneari quest'anno sono saliti mediamente dell'8,1% e tra chi ha fatto meglio, con punte oltre il 30%, ci sono numerose spiagge del Sud. Il litorale attorno a Monopoli e Ostuni in Puglia, il lido di Tortolì e la riviera di Oristano in Sardegna o la costa di Patti in Sicilia hanno conteso il primato dei maggiori aumenti all’estrema punta della Riviera di Ponente (Ventimiglia) e alla Versilia.
Insomma, la seconda casa al sole del Mezzogiorno si è scaldata di più.
Anche, secondo un'indagine Tecnocasa, i valori delle abitazioni per le vacanze in un anno sono cresciuti mediamente del 4,6%, con località, un tempo in secondo piano, che hanno messo a segno incrementi anche maggiori. Rincari, benché più contenuti, sono stati registrati anche sul fronte delle locazioni. Le famiglie che vogliono prendere in affitto un appartamento al mare stanno trovando canoni mensili aumentati mediamente del 4,2%. E forse, proprio a causa di questi continui incrementi, il mercato delle locazioni per la vacanza sembra segnare un po' il passo.

I PREZZI. I valori massimi di trovano tutti al Nord. Nella top ten dei prezzi delle abitazioni turistiche, preparata da Gabetti, Portofino, con 17.000 euro al metro quadrato, si conferma al primo posto, seguita da Santa Margherita Ligure che, con 14.000 euro, scavalca Forte dei Marmi, fermo a 12.500 euro. Poi fa il suo ingresso tra i primi Porto Ercole con 11.000 euro. Quindi vengono le località sarde di Punta Aldia e Porto Cervo appaiate con Lerici a 10.000 euro. Massimi che scottano un po' meno ad Alassio (si arriva a 9.500 euro al metro), Viareggio e Marina di Pietrasanta (che si fermano a 8.500 euro). Questi prezzi si riferiscono a soluzioni esclusive e uniche che non registrano molti scambi. Va però ricordato che, nelle località più ricercate, anche i valori dell'usato, se ben tenuto, sono comunque giunti a livelli molto alti.
Qualche buona opportunità può essere trovata in Calabria, Sicilia e Basilicata. Ad esempio, a Cirò Marina - Torre Melissa (Crotone) ci sono appartamenti fronte mare che non superano i 600 euro al metro quadrato, salgono a 800 euro a Isola di Caporizzuto (sempre in provincia di Crotone) e a Ribera (Agrigento) oppure 850 euro al metro sul lungomare di Amantea e Guardia Piemontese (Cosenza). A Marchesana, Monforte Marina e Scala Torregrotta (Messina) e Sibiliana (Trapani) invece si trovano buoni appartamenti sul mare spendendo al massimo 900 euro al metro.

REDDITIVITA' IN CALO. La crescita dei valori ha però finito per comprimere ulteriormente la redditività delle seconde case, che ora non supera il 3/3,5% lordo. Si deve tener conto, infatti, che i canoni sono saliti meno dei prezzi d'acquisto e la possibilità che l'immobile rimanga sfitto per tutta la stagione è tutt'altro che remota. Inoltre, c'è il peso dell'Ici che sulle seconde case è molto spesso all'aliquota massima. ''La molla all'acquisto non può essere quella dell'investimento, ma di tutela del risparmio'' dice Dario De Simone, responsabile dell'Ufficio studi Gabetti, convinto che nel tempo il suo valore crescerà.

PREVISIONI. La tendenza è al rialzo. Per Gabetti il processo di valorizzazione, soprattutto delle località del Mezzogiorno, proseguirà per almeno un paio di anni. E le previsioni di Scenari immobiliari indicano un aumento tra il 6 e l'8% nel 2005,comunque più di quanto è previsto per le grandi metropoli.

PANORAMA. Ed ecco, con l'aiuto degli agenti Gabetti e Tecnocasa, una breve panoramica lungo le nostre coste. In Liguria il barometro indica variabilità. Alle numerose località con valori in crescita si contrappongono Savona e Chiavari che mostrano una certa stabilità e Santa Margherita Ligure ''con valori in lieve,ma significativo arretramento''. Il calo registrato da Gabetti a 'Santa' non trova però conferme da Tecnocasa che, invece, ritiene in fase di rallentamento Bordighera e Ventimiglia (per Gabetti salita del 30%). Mentre proseguono le ristrutturazioni dei vecchi alberghi a San Remo (si vende a 5.000-6.500 euro al metro quadrato) sta per essere completata la nuova Marina di Varazze. La società, che ha tra i principali azionisti il gruppo Azimut-Benetti, ha realizzato circa 700 posti barca, 900 posti auto, negozi, ristoranti e una trentina di appartamenti di lusso. Le dimensioni vanno da 50 a 120 metri quadrati (con terrazzo o giardino) e il costo parte da 300.000 euro e può arrivare a un milione di euro. A Luceto (Albissola) appartamenti e villette a schiera di nuova costruzione sono vendute sui 4.200 euro al metro quadrato. Grande stabilità dei prezzi nell'Alto Adriatico, con le sole Venezia e Latisana in ulteriore crescita. In Emilia Romagna, compravendite in calo per il Lido delle Nazioni e il Lido di Spina, mentre Riccione segna un aumento dei valori dell'8%. Scendendo lungo la costa si trovano andamenti altalenanti con stabilità nelle Marche (fanno eccezione Senigallia, Porto Recanati e il litorale di Pesaro) e qualche aumento in Abruzzo (soprattutto Giulianova). In Puglia forti incrementi a Monopoli e Ostuni (40%), Polignano a Mare e Bisceglie (20%) e Maglie (10%). Domanda vivace e prezzi in movimento anche in Calabria. I prezzi all'Argentario, Orbetello, Viareggio e all'Isola d'Elba continuano a salire (tra il 10 e il 15%). Leggero appannamento a causa di un calo della domanda nei lidi alle porte di Roma, con l'eccezione di Ardea e Pomezia cresciute del 20%. In positivo anche Formia e Gaeta. Aumenti del 10% sono stati registrati in molte località della Penisola sorrentina.
Andamenti in crescita in numerose spiagge siciliane con il top del 30% a Patti e del 20% sul litorale agrigentino. In Sardegna stabile la Costa Smeralda, le punte sono segnalate a Tortolì, dove i prezzi sono saliti del 40% e nelle spiagge vicino a Oristano (+30%).

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

07 giugno 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia