Bilancio molto positivo nel primo semestre per il Credito Siciliano

25 settembre 2002
Il "Credito Siciliano", primo gruppo bancario dell'isola dopo il Banco di Sicilia, ha presentato di recente la sua prima semestrale.

Il bilancio, relativo al periodo gennaio/giugno di quest'anno, traccia il quadro dopo la fusione della Banca popolare Santa Venera e della Leasingroup nella Banca regionale San'Angelo.

L'istituto, banca di riferimento in Sicilia del Credito Valtellinese guidato da Carlo Negrini, dopo l'acquisto delle filiali della Cassa San Giacomo opera con 130 filiali e 850 dipendenti.

La raccolta globale è pari a 2.484 milioni di euro, un vero boom.

Positivo il trend degli impieghi alla clientela, che si attesta a 1.111 milioni di euro. I costi di gestione sono pari a 44,3 milioni di euro.

L'utile netto è di 9 mila euro. 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 settembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia