Con Battiato stasera al castello di Donnafugata, da poco restaurato

14 giugno 2002
A una ventina di chilometri da Ragusa c'è il castello di Donnafugata.

Un nome che ci ricorda il faticoso viaggio da Palermo verso la villa di campagna di Don  Fabrizio Salina e degli altri membri della famiglia del Gattopardo; viaggio tra la polvere e il frinire di cicale, nell'arsura senza pietà della campagna siciliana in estate.

In realtà il castello, di origine medievale, era di proprietà dei baroni Arezzo di Donnafugata; e proprio Corrado Arezzo, a metà dell'ottocento lo trasforma nelle forme neogotiche che oggi si possono apprezzare.

Il Comune lo acquista nel 1982, ma solo negli ultimi anni la Soprintendenza di Ragusa dà il via ai restauri, adesso terminati.

E dopo una prima, importante iniziativa, il Cheese Art 2002 (che ha da poco chiuso i battenti) le sue porte si riaprono ufficialmente al pubblico con un concerto.
Franco Battiato canta stasera, alle 21,30 nella spiazzo, davanti al castello.

Da sabato mattina il castello aprirà al pubblico, a partire dalle 9.
Le visite si effettuano dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, tutti i giorni tranne il lunedì.
Il biglietto costerà 5 euro. 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

14 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia