Con lo Stabile un teatro di arrivi e partenze a Catania da oggi al 21 luglio

29 giugno 2002
Lo scalo merci della stazione ferrovia, il porticciolo dei pescherecci e il cortile barocco di palazzo Platamone.
Sono le inedite scenografie naturali scelte dal Teatro Stabile di Catania per mettere in scena tre recite nell' ambito del progetto 'Gesti Contemporanei', che si svolge da oggi (29 giugno) al 21 luglio prossimi.

Il primo appuntamento del cartellone estivo dello Stabile di Catania è con 'Il paradosso svelato - Civiltà a confronto' dell'Ensamble di Micha van Hoecke, che debutta oggi (sabato 29 giugno) allo scalo merci della stazione ferroviaria centrale di Catania, con repliche fino al 1 luglio.

Ideata da Cristina Mazzavillani Muti per il Ravenna Festival la produzione punta ad un suggestivo alternarsi di musica barocca e tradizionale araba.Interverranno Ruben Celiberti e Nasser Smamma. I costumi sono firmati dalla stilista Marella Ferrera.

Il secondo appuntamento è allo scalo lance del porticciolo pescherecci del Porto, dal 9 al 19 luglio, con l'atto unico 'Il marinaio' di Fernando Pessoa, con la regia di Guglielmo Ferro,che con Marco Vinci cura tutta l'iniziativa. Sul palcoscenico naturale a pochi passi dal mare le protagoniste sono Ida Carrara e Maria Paiato.

Infine nel cortile di Palazzo Platamone, dal 19 al 21 luglio, in scena la danza con 'Time code', una trilogia coreografica della compagnia Zappalà Danza.

L'iniziativa si avvale della collaborazione della Rete ferroviaria italiana, dell'autorità portuale di Catania e dell'assessorato comunale alla Cultura.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

29 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia