Da MediBit un osservatorio per le politiche turistiche nel Mediterraneo

L'organismo si riunirà due volte l'anno e avrà sede fissa a Palermo

27 marzo 2003
Un osservatorio per le politiche turistiche del Mediterraneo per l'analisi, la ricerca, e il monitoraggio dei flussi di mercato del bacino del Mediterraneo, la cui importanza sarà strategica proprio alla luce della inevitabile crisi del turismo causata dagli eventi bellici.

Nascerà a Palermo e riunirà anche numerosi esperti e docenti universitari di area francofona ed internazionale. La nascita della nuova struttura, alla quale collaboreranno studiosi ed esperti che hanno fornito la loro disponibilità a titolo gratuito, è stata annunciata dall'assessore regionale al Turismo Francesco Cascio nell'ambito del focus "Turismo integrato nel Mediterraneo" che si è svolto all'interno di MediBit, conclusosi la settimana scorsa.

"Vogliamo essere un punto di riferimento per lo sviluppo del turismo degli anni a venire in ambito mediterraneo - ha spiegato l'assessore regionale al Turismo -. E' il momento di agire in sinergia con altri attori del bacino Mediterrano che si affacciano come noi sulla scena del turismo mondiale. L' osservatorio avrà il ruolo di monitorare l'evoluzione delle attività turistiche per la promozione e la valorizzazione di un comune modello di sviluppo socio -economico sostenibile".

L'organismo, che si riunirà due volte l'anno e avrà sede fissa a Palermo, si articolerà in gruppi di lavoro già costituiti nel corso di Medibit secondo differenti sezioni: politiche del turismo, turismo culturale, comunicazione e nuove tecnologie, turismo e piccole imprese, turismo e distribuzione territoriale, formazione professionale nel turismo. 

Fonte: Siciliatravel

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia