Dalla recente rassegna Inycon 2002 di Menfi un sos per i vini doc

26 luglio 2002
Sono state almeno 50 mila le presenze dei visitatori alla tre giorni di Inycon, la rassegna con i "laboratori del gusto" che si è  tenuta qualche settimana fa a Menfi (in provincia di Agrigento).

Ed è proprio da questa cittadina, le cui spiagge (Porto Palo) hanno guadagnato per il quinto anno consecutivo la bandiera Blu di Legambiente/Goletta Verde, che l'amministratore di Assovini ha lanciato l'allarme dichiarando che l'Istituto regionale della vite e del vino rischia di chiudere per mancanza di fondi.

Ma brutte notizie arrivano anche dal fronte della commercializzazione. Quasi il 20 per cento del vino prodotto in Italia arriva dalla Sicilia, ma solo il 13 per cento di questa enorme quantità viene imbottigliata mentre la parte restante viene ancora venduta sfusa.

Questo perché - nonostante i numero exploit di alcune aziende negli ultimi anni, soprattutto riguardo alla qualità - sono ancora pochi gli imprenditori isolani che producono vini di qualità, preferendo continuare nella tradizione della quantità, mentre altri Paesi che fino a ieri non erano certo conosciuti come produttori di vino (l'esempio più clamoroso è quello dell'Australia) puntano sulla qualità del prodotto e stanno vivendo il loro momento di massima espansione sui mercati internazionali.

Settesoli, Planeta, per citare quelle del comprensorio di Menfi, e le altre aziende vinicole siciliane che mirano alla commercializzazione su larga scala dei loro prodotti dovranno quindi correre ai ripari con nuove strategie di mercato.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 luglio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia