Gli Archinuè a Sanremo, il sogno di gloria di quattro ragazzi catanesi

06 marzo 2002
E’ stata la loro tenacia a portarli al Festival: nel '99 e nel 2000 non erano riusciti a entrare tra i finalisti dell'Accademia della Canzone di Sanremo.

Ma questa volta gli "Archinuè", la band di quattro ragazzi catanesi che porta l'antico nome siciliano dell'arcobaleno, ce l'hanno fatta.

Un assaggio l'hanno offerto al pubblico nel novembre scorso, a Sanremo Giovani, con “Lo sfratto di Tarzan.

Al festival propongono ‘”La marcia dei santi”, la storia di una persona che decide di lasciare tutto per darsi alla vita di strada, fatta solo di punti interrogativi.

Da dieci anni insieme, età media sulla trentina, Pasqualino, Francesco, Michele (basso e bombardino) e Dario (batteria e percussioni) guardano al Festival con la grinta di chi si vuole far conoscere, mescolando modi diversi di suonare e di essere: una sintesi rappresentata già dal nome, quell'arcobaleno che nella tradizione antica era simbolo dell'alleanza .
In questi giorni uscirà anche il loro nuovo cd.

In bocca al lupo!

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

06 marzo 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia