Il Banco di Sicilia apre nuovi sportelli nell'isola

19 novembre 2001
Mentre l'incertezza sul suo futuro provoca una bufera politico-finanziaria, il Banco di Sicilia sembra trovarsi in uno dei momenti più felici sotto il profilo dell'attività.

Accordi con le imprese, nuovi prodotti finanziari e - soprattutto - apertura di nuovi sportelli dopo la cura dimagrante che ha portato a 600 le agenzie dell'istituto.

Sono operativi dal 12 novembre i nuovi sportelli del Banco a Sant'Agata Li Battiati e Aci Catena. I due nuovi punti vendita vanno ad incrementare la presenza della banca in provincia di Catania in piazze finora non presidiate.

"Le due nuove agenzie - si legge in una nota dell'istituto di credito - rientrano in un piano di sviluppo della rete sportelli in Sicilia deliberato dal Consiglio di amministrazione del BdS lo scorso gennaio e che prevede l'apertura di otto nuovi sportelli".
Di questi, quattro sono già operativi: Custonaci, Valderice, Tremestieri Etneo e San Gregorio.
I rimanenti due verranno aperti a dicembre a Isola delle Femmine (Palermo) e San Filippo del Mela (Messina).

A Marsala invece, la locale filiale ha avviato nelle sue agenzie le procedure di pagamento dei cosiddetti "bollettini" ai viticoltori soci delle cantine dell'istituto.
Un'operazione da 24 miliardi che segue l'istituzione del "Minimarket", uno spazio di incontro tra prodotti vitivinicoli e finanziari.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 novembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia