Il Giappone dedica a Vangi, scultore italiano vivente, un intero museo

28 maggio 2002
Siamo a Mishima, 100 chilometri a sudovest di Tokyo, sul fianco di un colle ai piedi del vulcano sacro del Giappone, il Fuji innevato, in uno scenario di bellezza incantata.

Qui è stato inaugurato il primo museo al mondo dedicato ad uno scultore vivente, l'italiano Giuliano Vangi.

Il museo è stato voluto dal mecenatismo, trasmesso ai figli, del banchiere giapponese Ichiro Okano, morto nel 1996 dopo essersi innamorato negli ultimi anni della sua vita della cultura e dell'arte italiana e delle opere di Vangi, scultore fiorentino di 70 anni attivo ormai da mezzo secolo.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 maggio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia