In Sicilia visibilità, promozione e commercializzazione del turismo con il WWW

Per lo sviluppo del Mezzogiorno con Internet e le imprese turistiche

15 settembre 2003
La settimana scorsa si è svolto a Palermo il seminario "Internet e le imprese turistiche", organizzato dall’associazione no profit "Sviluppo Mezzogiorno".
L’ospite della serata, il Dott. Franz Cannizzo, consulente aziendale e formatore, ha illustrato gli sviluppi e le grandi potenzialità di internet, nuova infrastruttura commerciale, per la promozione e commercializzazione del settore turistico Siciliano.

"Con lo sviluppo di internet il settore turistico ha visto moltiplicare le sue fonti di visibilità – ha esordito il relatore – il web rappresenta, infatti, l’unico strumento che consente di rendere visibile qualunque struttura turistica in tutto il mondo con un investimento decisamente irrisorio. Lo dimostra – ha continuato il Dott. Cannizzo – la quantità di siti web che sono sorti negli ultimi anni e che offrono soluzioni  per tutti i gusti, le età e le tipologie di viaggiatori (leisuree business). Dai siti che offrono pacchetti “tutto compreso” a prezzi vantaggiosi,a quelli che privilegiano forme di turismo più consapevole. E se il turismo è al primo posto delle vendite di e-commerce nel mondo – ha evidenziato l’ospite – gli operatori turistici siciliani non devono sottovalutare l’importanza della rete come un enorme contenitore di informazioni utili per la preparazione di un viaggio. A tal proposito è significativo l’utilizzo commerciale che fanno del web gli imprenditori del settore nel Nord Est Italiano, paradossalmente l’area turistica più importante del Paese".

"Il turismo on line si presenta oggi particolarmente composito – ha fatto notare l’esperto – a fianco delle agenzie di dot com che offrono, con mix differenti, pacchetti viaggi, voli e hotel, stanno avendo uno sviluppo notevole i portali focalizzati sugli hotel e sui distretti turistici (rivolti prevalentemente a clienti stranieri) che nella nostra regione potrebbero avere, attualmente ampi spazi, e i siti delle compagnie aeree low cost. Per quanto riguarda, invece, il mondo delle agenzie di viaggi tradizionali, sono ancora pochi i grandi network che stanno puntando sul canale web, mentre più numerose nel resto d’Italia, ma non in Sicilia, le agenzie monopunto vendita che hanno attivato il loro canale on line".

"Il panorama in questo settore si mostra vivace – ha concluso il Dott. Cannizzo – ma il vero problema rimane la conoscenza delle dinamiche commerciali e comunicative che regolano internet, una evoluzione necessaria per superare il limitato servizio di “vetrina” sul web per entrare nelle caratteristiche uniche della rete: interattività e simpatia. Definire il valore, predisporre un piano per attrarre potenziali clienti del resto d’Italia e stranieri, prevedere investimenti di fidelizzazione e recepire le informazioni significative sul cliente saranno le sfide da compiere nel virtuale dagli operatori turistici pubblici e privati Siciliani".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

15 settembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia