In un'arcaica tazza scoperto il ritratto del Satiro danzante di Mazara del Vallo (TP)

La scoperta casuale di una foto che ritrae l’estatico Satiro

08 luglio 2003
Un vaso attico del IV sec. a.c. ripropone l'immagine del Satiro di Mazara del Vallo, ancora in esposizione a Roma dopo il restauro, in attesa del definitivo rientro in Sicilia.

La scoperta è stata fatta dal professor Filippo Giudice, direttore della Scuola di specializzazione in archeologia di Catania, che ha trovato una foto del contenitore nell'archivio ceramografico dell'università etnea. Ancora non si conosce dove e quando sia stata scattata la foto e il kylix, ovvero una tazza, potrebbe trovarsi in qualche museo.

La scoperta, assolutamente casuale, è avvenuta durante alcune ricerche d'archivio. La straordinaria rassomiglianza tra la figura riprodotta nel vaso, che appartiene con certezza al IV secolo, e il Satiro, permetterebbe secondo lo studioso di datare la statua proprio a quel periodo, appunto, come già sostenuto dal professor Paolo Moreno.

''Non solo abbiamo una certezza sostanzialmente documentale di enorme rilevanza, ma abbiamo una conferma della sua cronologia'', ha commentato l'assessore ai Beni culturali Fabio Granata, per il quale adesso ''si apre un'appassionante ricerca che condurremo con mezzi innovativi e attraverso i collegamenti con gli istituti di cultura pubblici e privati del mondo per individuare la localizzazione del prezioso reperto. Poi faremo di tutto per collocarlo nell' esposizione di Mazara del Vallo accanto al Satiro''.

Fonte: Ansa Beni Culturali

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 luglio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia