Infortuni sul lavoro: in Europa 10 mila morti l'anno

08 novembre 2001
Ogni anno in Europa 10 mila persone muoiono in incidenti sul lavoro, 1.300 solo in Italia.

Gli infortuni complessivi sono 5 milioni (7-800 mila in Italia).

Il bilancio è stato fatto a Torino, alle "giornate su sicurezza e lavoro" promosse dalla regione Piemonte.

I numeri sono rimasti costanti dal 1992.
A impedire la riduzione dei casi, sono, secondo gli esperti, la mancanza di un progetto di prevenzione complessiva nelle aziende e le relazioni fatte sugli incidenti, troppo limitate al momento dell'infortunio.

"Proprio per questo - ha spiegato Sergio Perticaroli, dell'Ispesl, l'istituto sulla prevenzione e la sicurezza sul lavoro - a gennaio partirà un progetto, finanziato dal ministero della salute, per costituire una banca dati e una documentazione più completa su errori e decisioni che precedono gli incidenti".

"Ma ci sono altre cose da fare - ha aggiunto Perticaroli - trasformare il sistema sanzionatorio, che oggi prevede 92 tipi di sanzioni diverse per il datore di lavoro, accrescere la formazione e coinvolgere maggiormente i lavoratori. Solo così si potrà ridurre il numero degli incidenti, che sono ancora troppi, in tutte le nazioni europee".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

08 novembre 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia