Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

L'allarme del Distretto Meccatronica: "Le aziende del distretto chiuse alla luce dell’ultimo decreto"

Il presidente del distretto fa un appello al governatore Musumeci: "Dia avvio a una task force tecnologica per garantire la produzione e la progettazione dei dispositivi e macchinari di sicurezza contro coronavirus"

23 marzo 2020
L'allarme del Distretto Meccatronica: ''Le aziende del distretto chiuse alla luce dell’ultimo decreto''

Nell'attesa che vengano formalizzati i rapporti per le forniture "made in Sicily" dei dispositivi di sicurezza i cui prototipi due giorni fa sono stati consegnati dal Distretto Meccatronica alla Protezione civile e, per suo tramite al Presidente della Regione Nello Musumeci, il presidente del Distretto Antonello Mineo lancia l'allarme.

Antonello Mineo, presidente del Distretto Meccatronica

"Alla luce del nuovo decreto del presidente del Consiglio domani (oggi per chi legge, ndr) le aziende le cui attività rientrano tra quelle ritenute non strategiche rimarranno chiuse - afferma Mineo - Ciò significa che, proprio quelle aziende che avevano diversificato la propria attività produttiva al fine di venire incontro alla crescente emergenza, dovranno spegnere gli impianti e lasciare a casa il personale".

"Da dieci giorni queste aziende sono impegnate no-stop per diversificare e produrre, facendo leva su know-how e su tecnologie all'avanguardia, hanno creato i prototipi grazie al lavoro di ingegneri e specialisti - aggiunge Mineo - Eppure tutto si fermerà. È una situazione paradossale, tenuto conto che abbiamo centinaia di richieste d'aiuto da parte di aziende sanitarie, manager pubblici, singoli medici, associazioni, e privati cittadini".

Ecco perché il presidente del Distretto Meccatronica fa appello al governatore Musumeci. "È fondamentale un provvedimento della Regione che dia avvio ad una task-force tecnologica che faccia da struttura di coordinamento per la riprogrammazione della produzione che garantisca nel più breve tempo possibile il fabbisogno anti-Covid della Sicilia. La task force potrebbe supportare e sgravare la Protezione civile regionale impegnata su diversi fronti emergenziali. Siamo in una fase in cui è necessario prendere decisioni immediate, assumendosi in pieno le proprie responsabilità per il bene dei siciliani".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 marzo 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE