L'Antimafia pensa ad un credito diretto contro l’usura

per favorire le aziende agricole in momentaneo stato di sofferenza economica

28 luglio 2003
Il presidente della Commissione siciliana Antimafia, Carmelo Incardona, ha presentato una nuova interrogazione al presidente della Regione Salvatore Cuffaro e all'assessore regionale all'Agricoltura Salvatore Castiglione, sul tema degli ''interventi urgenti per il finanziamento e ripristino della legge 28/11/1965 (legge Sabatini), entro il mese di settembre''.

L'obiettivo è quello di garantire gli istituti di credito nella concessione di agevolazioni finanziarie alle imprese agricole siciliane. Nel documento, Incardona chiede di conoscere lo stato attuale della legge in Sicilia, l'esatta entità dei fondi in passato ad essa destinati e quali provvedimenti urgenti intenda intraprendere il governo della Regione per rifinanziare la legge entro l'avvio della campagna agraria, già nel prossimo settembre.

''La lotta a fenomeni quali l'usura - sostiene Incardona - va condotta anche facilitando l'accesso al credito delle aziende che si trovano in momentaneo stato di sofferenza economica e rischiano di diventare vittime di sistemi criminali perversi''.

''Le banche - aggiunge Incardona - devono riscoprire la loro funzione imprenditoriale di enti propulsivi del sano sviluppo economico dei settori trainanti della nostra economia''.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

28 luglio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia