La ''Sicilia dei colori'' in mostra nell'abbazia benedettina di Monreale

16 ottobre 2002
Nel mese di giugno di quest'anno, i sindaci di Gibellina e Monreale hanno firmato un patto per promuovere insieme una serie di iniziative culturali; contemporaneamente, oltre alla presentazione di un programma di appuntamenti culturali che vanno da luglio a novembre, Aurelio Pes, direttore dell'ufficio speciale della Regione - ente promotore insieme ai comuni di Monreale e Gibellina - ha illustrato la nuova fase relativa al progetto "Piano Colore" per i centri storici, che potrà essere applicato all'intera Sicilia e per il quale è stato istituito un apposito gruppo di lavoro.

Uno degli eventi che associa la presentazione dei programmi culturali al progetto sul "Piano Colore" è una mostra di grande interesse, che in questi giorni si può visitare a Monreale, nel Complesso monumentale "Guglielmo II", fino al 20 ottobre, dal titolo "Sicilia dei Colori", sui percorsi architettonici, urbanistici, pittorici e letterari del paesaggio siciliano, intorno al tema Narrazione/Colore.

Si tratta di un'esposizione che si collega ad un altro grande progetto intitolato "Natura naturans", che unirà il "Ciclo della Natura" di Mario Schifano -10 opere concepite a Gibellina-, ai fossili del museo Gemellaro di Palermo.

La Regione giunge, inoltre, ad un'importante svolta anche per quel che riguarda il restauro delle opere d'Arte contemporanea della cittadina del Belice, che ha già visto il recupero della scultura "Contrappunto" di Melotti, e la gestione della struttura "Meeting" di Consagra affidata per 18 anni ad un privato che ha investito 250 milioni delle vecchie lire per il restauro.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

16 ottobre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia