La Sicilia stenta a spendere i soldi provenienti dai fondi comunitari

25 gennaio 2002
Migliorano sensibilmente i dati sulla spesa dei fondi comunitari di sostegno per il Mezzogiorno, ma la Sicilia è sempre fanalino di coda.

I dati derivano dall'ultimo monitoraggio su Agenda 2000, la fotografia più recente dell'attività svolta dalle Regioni per impiegare i soldi messi a disposizione da Bruxelles.

Le cifre, diffuse dal ministero dell'Economia, si riferiscono al terzo trimestre del 2001. In quel periodo la spesa è passata da 774 milioni di euro e 1.547 milioni di euro.
In pratica, sono raddoppiati i finanziamenti utilizzati nell'area dell'"obiettivo 1", che comprende sette regioni meridionali.

La Sicilia resta però in fondo alla classifica di spesa delle Regioni del Sud.
Al 30 settembre, nell'Isola, sono stati effettuati pagamenti per 44,7 milioni di euro; il 30 giugno la spesa era pari a 30,3 milioni di euro. Un aumento in percentuale modesto, soltanto lo 0,1%, nei tre mesi presi in considerazione. I soldi a disposizione della Sicilia, per Agenda 2000, sono dieci miliardi 193 milioni di euro (19 mila miliardi di lire): ciò significa che fino ad ora è stato speso solo lo 0,4% delle somme assegnate.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia