La strabiliante carriera della signora Patata, il tubero più amato al mondo

Grafico in ascesa per le industri che utilizzo il tubero portato in casa nostra da Colombo

26 settembre 2003
Cresce l'utilizzo della patata da industria negli ultimi anni.
Dal prodotto pronto (chips e snack), al prefritto (stick, spicchi e tondelli), passando per il surgelato (purea, gnocchi e cubettame), è sempre maggiore il numero di aziende nazionali che opera nel segmento ''chips e snacks''.

E all'unanimità le aziende sono concordi nel ritenere che le chips (patatine fritte in busta) siano un prodotto ''in via d'estinzione'' per la voglia di nuovo che contraddistingue ormai da qualche tempo il mercato del consumo sempre più orientato verso prodotti sani e meno elaborati.

E' quanto emerge dall' ultimo quaderno di filiera redatto da Ismea ''L'industria di trasformazione della patata'' pubblicato in questi giorni. Il documento analizza anche i consumi domestici, acquisiti grazie alla rete di rilevazione dell'istituto sugli acquisti delle famiglie italiane, in collaborazione con AC-Nielsen. Da quest'analisi emerge, in particolare, che sul totale di ortaggi surgelati consumati, il 20 per cento è coperto dalle patate e che l' 82 per cento del prodotto surgelato è al naturale, a fronte di un 18 per cento preparato.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

26 settembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia