Linea diretta Alcamo-Cuneo: più efficienza e meno tempi morti

Ideale per trasportare prodotti deperibili, consentirà un risparmio del 35% rispetto al trasporto su strada

22 ottobre 2003
Si chiama linea diretta Alcamo-Cuneo ed è il nuovo servizio veloce che permette il trasporto di merci dalla Sicilia all'Italia settentrionale. Presentata nei giorni scorsi a palazzo Riccio di Morana, nella sede della Provincia, la nuova linea ferroviaria, dall'inizio di questa settimana, collega Alcamo con Cherasco, comune in provincia di Cuneo. La realizzazione del progetto è stata possibile grazie all'accordo siglato con la "Logistica e Servizi Intermodali", consorella della "GMC International Trade srl", azienda etnea che opera nel settore del trasporto intermodale veloce. L'intesa rientra nell'ambito del protocollo sottoscritto tra l'amministrazione provinciale di Trapani e l'Ente Ferrovie dello Stato. In questo contesto, tra l'altro, rientra anche il progetto per la realizzazione del Centro Intermodale Merci di Alcamo.

La rapidità è assicurata dall'assenza di fermate; l'unica prevista, infatti, è a Catania che rappresenta per il futuro una grande opportunità per gli operatori economici. Il servizio infatti si basa sul trasporto merci mediante l'utilizzo di casse mobili ad accumulo di frigorie, in grado di mantenere la temperatura costante all'interno della cassa. La nuova linea costituisce uno strumento innovativo per i trasporti siciliani che da sempre sono accusati di varie inefficienze. La tratta, infatti, permetterà di garantire il mantenimento in viaggio di merci e prodotti deperibili e consentirà un risparmio economico del 35% rispetto al trasporto su gomma. Viene inoltre assicurato il trasferimento di unità da carico pesante, come containers, casse mobili e semirimorchi verso le più importanti stazioni ferroviarie italiane e continentali, con in più il trasporto da e per l'estero, il deposito doganale, fiscale e distribuzione all'utente finale.

La linea Alcamo- Cuneo, comunque, non costituisce una novità assoluta nel suo genere. Già da tempo, infatti, è operativo, nella provincia di Trapani, un altro terminale di partenza per un servizio veloce di trasporto intermodale. Si tratta della linea Castelvetrano – Milano che effettua due collegamenti a settimana.

"Abbiamo voluto fortemente questo servizio - ha  sottolineato il general manager della GVIC International, Giuseppe Campione -, per il quale è stato predisposto un grosso investimento. Il trasporto combinato è un sistema innovativo per la Sicilia occidentale"."Stiamo lavorando sodo - gli ha fatto eco il presidente della Provincia, Giulia Adamo - per garantire un sistema di trasporto eccellente e rittivare tutte quelle strutture logistiche da tempo abbandonate o in decadenza. Questo servizio consentirà di velocizzare i tempi di trasporti delle merci. perché non ci sono tappe intermedie e va incontro alle esigenze di tutte le categorie economiche".

Si apre, dunque, un nuova opportunità per i trasporti merci nella provincia di Trapani che, da sempre, è stata penalizzata dalla posizione geografica molto periferica ma anche dalla mancanza o dalla carenza di una programmazione. Adesso molti operatori economici potranno usufruire di una nuova strada per il trasporto delle merci. Potrebbe essere un'ottima occasione, per gli operatori locali per incrementare le esportazioni.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 ottobre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia