Mediobanca acquista il 34% della Ferrari in corsa verso la quotazione in Borsa

11 luglio 2002
Mediobanca compra il 34 % della Ferrari dalla Fiat per 775,2 milioni di euro.

E' il primo passo della quotazione in Borsa della Ferrari, il gioiello delle attività Fiat nel settore auto, e anche una boccata d'ossigeno per il gruppo torinese, indebitato e in rosso, che ha bisogno di denaro fresco per sostenere l'uscita dalla crisi.

La maggiore banca d'affari italiana si è impegnata anche a quotare in Borsa le azioni Ferrari che acquisisce, entro un anno dalla chiusura della trattativa in corso con le altre banche che partecipano all'operazione.

Mediobanca inoltre cederà il 12,5 % di Ferrari a un gruppo di banche italiane e straniere, ed è in trattative per cederne una quota ulteriore.

Non è ancora chiaro di quali banche si tratti, ma è presumibile che nell'operazione Ferrari siano coinvolte almeno alcune delle sei maggiori banche nazionali che in maggio hanno concordato con Fiat un "pacchetto di salvataggio" da 3 miliardi di euro.

La cessione del 34 % della Ferrari fa capo ad una valutazione complessiva dell'azienda di Maranello pari a 2,4 miliardi di euro.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 luglio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia