Meno pessimismo rispetto al passato. Più fiducia alle industrie del Mezzogiorno

Confindustria, certa di risultati positivi, apre le braccia alle aziende del Sud

30 luglio 2003
Il vicepresidente di Confindustria con la delega al Mezzogiorno, Francesco Rosario Averna, spiega che per il Mezzogiorno adesso si è meno pessimisti rispetto al passato, da questa valutazione la decisione presa dal Cipe di alzare al 49% il tetto per l'utilizzazione dei crediti di imposta sugli investimenti per le imprese nel Sud, nella certezza di un risultato positivo.

"Siamo soddisfatti – dice Averna - anche perché è la dimostrazione che imprese e pubblica amministrazione possono lavorare insieme. Abbiamo lavorato insieme all'amministrazione, all'Agenzia delle Entrate e al governo al sistema dei controlli - continua Averna - e devo dire che la decisione presa, a parte il riscontro quantitativo del provvedimento, è importante anche da questo punto di vista, frutto di un lavoro di trasparenza. Il fatto che ci siano stati imprenditori che spontaneamente e senza ricatti di sanzioni abbiano accettato di decurtare i loro crediti, realizzando una migliore corrispondenza agli investimenti realizzati - sottolinea il "ministro" del Mezzogiorno di Confindustria - è un esempio positivo di collaborazione tra imprese e amministrazione pubblica".

Ma gli industriali del Sud sono "contenti anche perchè finalmente è stato sbloccato il bonus occupazione. Posso dire - prosegue Averna - che abbiano saputo dall'Agenzia delle Entrate che tutte le assunzioni fatte nel corso del 2003 godranno di questo beneficio e questo è un elemento importante che potrà dare un contributo all'occupazione nelle Regioni meridionali".

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 luglio 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia