Nella Giornata Mondiale del Libro

l'inaugurazione della Biblioteca Alessandrina e il collegamento con Siracusa

23 aprile 2002

Era prevista per oggi (23 aprile) l'inaugurazione della nuova Biblioteca Alessandrina con l'intervento di 300 ospiti ufficiali di vari Paesi: ma la cerimonia, che avrebbe simbolicamente riaperto le porte di quella che fu la più grande biblioteca dell'antichità, è stata rinviata a data da destinare in considerazione della grave crisi mediorientale in atto.

La data non era stata scelta a caso: oggi infatti è la Giornata Mondiale del Libro, promossa dall'Unesco proprio come l'edificazione della Biblioteca di Alessandria d'Egitto (realizzata col contributo di numerosi paesi tra cui l'Italia).

Peccato.

Uno dei pochissimi rappresentanti italiani in terra mediorientale invitato a prender parte all'evento culturale insieme con il ministro Urbani era il direttore dell'Istituto Internazionale del Museo del Papiro di Siracusa, Corrado Basile.
Noto papirologo internazionale da oltre trent'anni impegnato nello studio e la conservazione della mitica pianta del papiro, il responsabile del museo di Siracusa considera l'Egitto una seconda patria: lo studioso, infatti, è stato più volte chiamato a partecipare a campagne di scavi archeologici.

Data la sua specializzazione è stato consultato per studiare da vicino la pianta di papiro che cresce spontaneamente sulle sponde del Nilo così come ancora in quel di Siracusa sul fiume Ciane.
Tra l'altro la Provincia regionale di Siracusa sta portando avanti un ampio progetto, sotto la direzione di Basile e con la collaborazione di diverse università, per il restauro di circa 700 papiri antichi attualmente custoditi all'interno della biblioteca alessandrina.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 aprile 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia