Per il Festival di Ortigia a Siracusa progetti con Peter Stein e David Lynch

04 aprile 2002
Un grande festival internazionale di teatro ad Ortigia con Peter Stein, David Lynch, Fiona Shaw e Isabelle Huppert.
Uniti dal comune intento di rileggere in chiave moderna il dramma antico o comunque classico.

E' il progetto a cui sta lavorando il regista Roberto Andò, creatore del Festival di Palermo sul Novecento: una rassegna internazionale - "coda" ideale alle tragedie dell'Inda, che quest'anno mette in scena al Teatro Greco "Prometeo", "Le Baccanti" e "Le rane" con la regia di Luca Ronconi - che da luglio in poi avrebbe una cadenza annuale.

Il Festival di Teatro di Ortigia è già una fondazione a cui partecipano l'assessorato regionale ai Beni Culturali e l'Associazione Industriali di Siracusa.

Il progetto, in fase avviata, riguarda la "Pentesilea" di Kleist in una rilettura moderna firmata da Peter Stein (con Maddalena Crippa protagonista), che già nel 1980 affrontò l'"Orestea" in una versione indimenticabile di nove ore.
Con Peter Stein il contatto è già a buon punto, mentre si avvia anche quello con David Lynch: il regista americano di "Mulholland Drive", sarà quest'estate a Siracusa.

Altri contatti sono in corso con la Biennale di Venezia, mentre viene riavviato il progetto di Fiona Shaw sulle eroine shakespeariane, con tre attrici francesi, tra cui anche Isabelle Huppert.

Insomma, il Festival si va componendo, i luoghi scelti sono l'Anfiteatro e lo scenario naturale di Ortigia.

Fonte: GdS

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

04 aprile 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia