Presentata ieri a Palermo la 383ma edizione del Festino di Santa Rosalia

11 luglio 2007

Un gigantesco carro trionfale disegnato da Jannis Kounellis, uno dei più celebri maestri dell'arte contemporanea, tempestato da mille chili di sfolgoranti cristalli Swarovski, sarà il protagonista della 383ª edizione del Festino di Santa Rosalia, promossa dal Comune, che la notte del prossimo 14 luglio trasformerà il centro storico di Palermo in un immenso palcoscenico a cielo aperto. Ideazione e regia sono di Alfio Scuderi.

Il Festino, le cui manifestazioni iniziate ieri si concluderanno il 15 luglio, è stato presentato ieri mattina dal sindaco Diego Cammarata all'arcivescovo Paolo Romeo.
Tra le più antiche, affascinanti e sontuose feste popolari del Mediterraneo, il Festino di Santa Rosalia, patrona di Palermo, vede ogni anno centinaia di migliaia di spettatori, fra cittadini e turisti, assistere ad un evento dove devozione e spettacolo si fondono in una lunga notte dal sapore magico, che ha incantato - e continua a farlo - cittadini di tutto il mondo.
Il Festino evoca la terribile epidemia di peste che colpì Palermo nel 1624, facendo circa 30 mila morti, e la sua liberazione grazie al ''miracolo'' attribuito a ''Santuzza'', Rosalia, nobile fanciulla normanna, eremita vissuta cinque secoli prima, le cui ossa vennero rinvenute sul monte che sovrasta la città.

A margine della presentazione della manifestazione all'arcivescovo, il Sindaco ha detto di avere invitato per la notte del 14 il vice ministro degli Interni Marco Minniti ed il capo della Polizia Antonio Manganelli. Minniti ha assicurato già la sua presenza, Manganelli ha fatto sapere, invece, di non poter partecipare per altri impegni presi in precedenza.

Nucleo della notte del 14 luglio sarà l'orazione civile (Chi ha brindato e chi no) che il giornalista e drammaturgo palermitano Salvo Licata scrisse all'indomani della strage di via D'Amelio, dedicandola a Falcone e Borsellino, che verrà interpretata dall'attore Luigi Lo Cascio, accompagnata da un brano composto da Giovanni Sollima, musicista palermitano di fama internazionale, ed eseguito dall'Orchestra Sinfonica Siciliana.
Tre palermitani illustri, ai quali si aggiungerà Eleonora Abbagnato, celebre etoile dell'Opéra di Parigi, anch'essa palermitana. La Abbagnato sarà sul carro trionfale per accompagnare la Santa Patrona che sfila in corteo e simboleggerà l'angelo del bene che alla fine sconfiggerà il male.
Un lungo e ricco corteo, composto da musicisti e gruppi acrobatici provenienti da varie parti del mondo, accompagnerà il Carro trionfale di Santa Rosalia, dalla Cattedrale fino a Porta Felice, attraversando l'asse del Cassaro che taglia la città dalla montagna fino al mare.
La manifestazione si concluderà al Foro Italico con i tradizionali giochi d'artificio.

Il Festino 2007 sarà ripreso in diretta televisiva sia da Trm che dal Telegiornale di Sicilia. Trm seguirà la manifestazione con dodici telecamere distribuite lungo il tragitto del Carro trionfale, con particolare attenzione ai siti della Cattedrale, dei Quattro Canti e di Porta Felice. Tgs avrà, invece, due postazioni: quattro telecamere alla Cattedrale e cinque a Porta Felice, oltre ad una radio camera che seguirà il Corteo. Entrambe le ''dirette'' saranno a costo zero per il Comune.

Comune di Palermo

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

11 luglio 2007

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia