Prorogata al 31 dicembre la mostra di Jean Calogero "Il Laboratorio dell'improbabile" alla Galleria Artesia

12 dicembre 2011

Lo scorso 12 novembre è stata inaugurata, presso la Galleria d'arte Artesia (Corso delle Province 32 a/b) di Catania, la mostra "Il laboratorio dell'improbabile", con 25 dipinti inediti di Jean Calogero (1922-2011). La mostra è stata prorogata al 31 dicembre 2011.
Attraverso le opere selezionate si è voluto porre l'accento sulle capacità di miniaturista e di disegnatore di Calogero, che all'estro ben sapeva coniugare cura del dettaglio ed equilibrio formale. Alcuni di questi aspetti erano già stati sottolineati dal critico Carmelo Strano nel volume che ha accompagnato la mostra antologica ospitata lo scorso anno presso la Galleria d'arte Moderna Le Ciminiere di Catania: «Va detto che un tale laboratorio dell’improbabile [...] non ha giorni né orari di chiusura. Quando si pratica l’atemporalità, o si è sempre chiusi o si è sempre aperti. L’alchimista Calogero si rivela un abilissimo, originale e accattivante manierista che fra le sue provette non ha quella della casualità. Il suo laboratorio è stato sempre attivo. Come il malcelato sottofondo esistenzialistico che fa da basso continuo, anche quando non si sente. Come accade con l’Etna».
All'atmosfera magica del «laboratorio» di Calogero, la figlia Patrizia ha dedicato un breve ma intenso testo che accompagna la mostra: «Il laboratorio dell’improbabile è il posto in cui le idee fanno a gara per diventare qualcosa di concreto. Se ti ci addentri, mosso dalla curiosità e dalla voglia di sapere cosa c’è oltre la porta del razionale, perdi la certezza di ciò che sai e ti avventuri in un mondo sconosciuto ma, proprio per questo, ricco di sorprese. Verrai investito da figure irreali, da fogli di carta che danzano in aria mossi dal vento del "potrebbe essere", inciamperai in pensieri abbozzati, e le note ad alto volume di una canzone in francese ti confonderanno i sensi, esasperandoli. In fondo a questo non luogo scorgerai a fatica un cavalletto: la luce che entra dalla finestra dietro a esso confonde tutto ciò che sta intorno... l’energia che produce il parto di un’idea è abbagliante. Quello è l’inizio di tutto».

Jean Calogero (Catania 1922 - 2001), ha frequentato il Liceo Artistico di Catania e nel 1947, in seguito al suo trasferimento a Parigi, l’Ecole des Beaux-Arts della capitale francese. Nel 1951 la sua prima mostra personale a Parigi, dove nel 1957 viene premiato con la Grande Medaglia d’Argento, il massimo riconoscimento conferito ad artisti viventi. Viene inserito nel Catalogo Internazionale dell’Arte Benezit con i nomi più autorevoli della pittura mondiale di ogni tempo). Grazie al consenso del pubblico e della critica, alle mostre parigine si aggiungono le esposizioni americane a New York (Associated American Artists, 1952), a Los Angeles (James Vigevano Galleries, 1953) a Chicago (Florida Gallery, 1970). Dagli anni ‘70 si fa più presente in Italia mantenendo comunque il suo studio parigino e continuando a esporre negli Stati Uniti e in Giappone. Le numerose mostre personali e le rassegne nazionali e internazionali con i massimi esponenti dell’Arte Contemporanea hanno sempre riscosso notevole successo e interesse di critica e di pubblico.
I suoi dipinti figurano in importanti collezioni, pubbliche e private, come il Museo d’Arte Moderna di Parigi (Francia), il Museo d’Arte di Tokyo (Giappone), il Museo D’Arte Moderna di New York (USA), il Museo d’Arte Moderna di San Paolo (Brasile), il Museo d’Arte Moderna di Palermo, il Museo Diocesano di Catania e il MF Museum & Fashion di Marella Ferrera di Catania.
Tra i collezionisti all’estero: Gregory Peck (Hollywood), Judy Garland (Hollywood), Bing Crosby (Hollywood), Nathan J. Blumberg (Hollywood), Nat King Cole (New York), Gary Cooper (Hollywood), Robert Mitchum (Hollywood), Liz Taylor e Richard Burton (Londra), Van Johnson (Hollywood), James David Zallerbach (Dallas), Kusakabé (Tokyo), J.F. Van Santem (Olanda), R. Madsen (Parigi), M.C. Dupont (Nizza), V. Verdier (Toulouse), C. Chabot (Losanna), S. Desdrener (Lione), J. Dessail (Le Havre) e Sylvester Stallone (New York).


INFO
Galleria d'arte Artesia
Corso delle Province 32 a/b - Catania
Orari mostra: Lunedì-domenica 10-13/17-20 [Ingresso libero]

 

 

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

12 dicembre 2011

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia