Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Recuperato un antico rostro al largo delle Isole Egadi

L'importante recupero nel giorno del compleanno dell'archeologo Sebastiano Tusa

03 agosto 2020
Recuperato un antico rostro al largo delle Isole Egadi
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Domenica 2 agosto, con partenza da Palermo, a bordo di un Guardacoste G. 119 Vitali della Guardia di Finanza, al largo delle Isole Egadi si è svolta un'operazione per recuperare un antico rostro che giaceva nei fondali a nord ovest dell'isola di Levanzo.

L'operazione è stata condotta dalla Soprintendenza del Mare della Regione Siciliana con il Nucleo Sommozzatori della Guardia di Finanza di Palermo, in collaborazione con i subacquei altofondalisti della GUE - Global Underwater Explorer guidati da Francesco Spaggiari e Mario Arena.

Recupero antico rostro dai fondali a nord ovest dell'isola di Levanzo

Il rostro era stato scoperto da Sebastiano Tusa e il recupero di domenica ha avuto un significato doppiamente importante perché avvenuto il 2 agosto, giorno del compleanno di Sebastiano Tusa, archeologo ed ex assessore dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana scomparso tragicamente, il 10 marzo del 2019, in un incidente aereo .
Nel corso delle operazioni di recupero sono state anche portate in superficie una spada e diverse monete.

Recupero antico rostro dai fondali a nord ovest dell'isola di Levanzo

Al termine delle operazioni, il rostro è stato trasportato a Favignana, dove la delegazione, guidata dall'assessore Alberto Samonà, è stata accolta dal vicesindaco Lorenzo Ceraulo. Il rostro è adesso custodito presso l'ex Stabilimento Florio dell'isola.

"Il recupero di oggi - ha sottolineato l'assessore Samonà - conferma la volontà del Governo Musumeci di continuare la preziosa attività dell'indimenticabile Sebastiano Tusa e di dare la giusta rilevanza alle ricerche e alle indagini sul vasto patrimonio sommerso, di cui il nostro mare è custode. Grazie di cuore alla Guardia di Finanza!"

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

03 agosto 2020

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE