Sicilia... Isola fiorita. Fiorisce rigoglioso il mercato florovivaistico siciliano

Quei petali di Sicilia che fanno la differenza nel marcato italiano

10 ottobre 2003
La Sicilia in controtendenza, rispetto all'Italia e all'Europa per le vendite di fiori e piante nel 2003. Nell'isola, infatti, risulta positivo il bilancio di mercato florovivaistico che ha subito, in tutta la Penisola, e specialmente in Veneto e Lombardia, gli effetti del cattivo andamento climatico, caratterizzato da forte caldo e siccità.

Il dato è stato rilevato dall'Ismea, l'Istituto di servizi per il mercato agricolo e alimentare. Nel dettaglio dei singoli prodotti, le piante in vaso mostrano, secondo le ricerche Ismea-Istat, nei primi sette mesi di quest'anno, una contrazione delle vendite del 15 per cento per la tipologia ''verdi'', controbilanciata solo in parte da una ripresa del gruppo ''fiorite''. Anche le piante stagionali scontano il pessimo andamento climatico e raggiungono punte negative del 20 per cento in Veneto, a ulteriore conferma di una certa ''disaffezione'' da parte del consumatore per questa categoria di prodotto.

Riguardo alle piante da esterno, il mercato nazionale registra vendite inferiori rispetto ai livelli del 2002, mentre all'estero il prodotto italiano sembra aver raccolto maggiori consensi. L'export di fiori e piante, a tutto il primo quadrimestre 2003, è invece in crescita del 3 per cento in quantità (178.135 tonnellate) e dell'1 per cento circa in valore (275 milioni di euro).

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 ottobre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia