The Brass Group 2006/07

Più di cinquanta grandi concerti Jazz per la Stagione 2006/07 del Brass Group di Palermo

30 novembre 2006

Comincia la Stagione 2006/07 del Brass Group di Palermo. Cinquantacinque concerti che segnano la ripresa in grande stile delle attività musicali dell'Associazione che sta per costituirsi in Fondazione grazie ad una lungimirante legge regionale varata  dal parlamento siciliano lo scorso febbraio.
Una parte dei concerti, che si protrarranno fino alla fine di aprile, si terranno al Teatro Golden, l'altra al Ridotto del Jazz nel complesso monumentale di Santa Maria dello Spasimo.
La nuova stagione è stata presentata venerdì 10 novembre con un applaudito concerto della vocalist londinese Liz Cass.
E saranno tutti di primissimo piano gli artisti che si avvicenderanno nei due cartelloni palermitani. Il primo, quello allestito per il Teatro Golden, è dedicato prevalentemente alle produzioni concertistiche e si aprirà giovedì 14 dicembre con la prima europea della celebre cantante americana Rachelle Ferrel che per l'occasione sarà accompagnata dall'Orchestra Jazz Siciliana.
Questo ciclo teatrale si concluderà il 19 aprile con una straordinaria performance del pianista e direttore francese Martial Solal. Un caposcuola che, a metà anni Settanta, fu uno dei primi padri del jazz internazionale a scendere nel mitico scantinato di via Duca della Verdura.

Mentre è assolutamente il caso di sottolineare come siano molti i big che si presenteranno per le tredici date nelle quali si articolerà la rassegna che include anche un concerto fuori abbonamento, il 14 febbraio, per il giorno di San Valentino. Spettacolo del quale sarà  protagonista il trombettista Vito Giordano che agli innamorati della città regalerà ''Canzoni d'Amore'', accompagnato dagli archi dell'Orchestra Jazz Siciliana. Tra i più celebri ospiti del Teatro Golden ci saranno poi il pianista Kenny Barron statunitense, Billy Childs, il quartetto vocale The Four Freshmen, Travis Sullivan e il chitarrista gipsy Birèli Lagrene che è unanimemente considerato l'erede di Django Reinardt. Un avvenimento di particolare rilievo sarà costituito dal concerto che il 25 gennaio presenterà insieme con l'Orchestra Jazz Siciliana, un enfant prodige di grande avvenire quale è il dodicenne batterista palermitano Gianluca Pellerito.

La stagione del Blue Brass avrà invece inizio il primo dicembre con la data che al Ridotto dello Spasimo ha concesso la vocalist Marieh Reyhani, considerata una stella di gran luce nel firmamento del rinascimento jazz brasiliano.
L'attività del Blue Brass, prevalentemente dedicata a produzioni cameristiche, continuerà fino a tutto aprile e, contrassegnata da ben quarantadue concerti (ogni venerdì e sabato, ingresso 6 euro) si anticipa particolarmente ricca di giovani grandi nomi di livello internazionale.
Inoltre al Blue Brass, con inizio a gennaio ci saranno altri due cicli di concerti che proseguiranno fino a tutto aprile. Il primo ogni giovedì coinvolgerà formazioni locali e isolane, portatrici di originali progetti. L'altro ciclo, ''Music School'', vedrà sul palcoscenico del Ridotto gli allievi e i docenti della Scuola Popolare del Brass Group.


Musiche del nostro tempo 2006/07
TEATRO GOLDEN

Giovedì 14 Dicembre - Ore 21,35
RACHELLE FERRELL

Orchestra Jazz Siciliana - Arrangiamenti e direzione, Gaetano Randazzo
Protagonista di questa ''prima assoluta europea'', Rachelle Ferrell è da diversi anni una figura artistica di gran rilievo nel contesto del  jazz  internazionale. Ed è anche da pianista raffinata e da compositrice che Rachelle spicca nei cataloghi della Blue Note e della Capitol. Le prestigiose etichette cui l'avvicinarono, nei primi anni novanta, l'estensione vocale e la ricchezza del fraseggio che non erano sfuggite al profetico talent scout Bruce Lundvall. Dotata di una coinvolgente padronanza della scena e capace di uno scat connaturato alle sue doti, Rachelle si è imposta all'ammirazione dell'audience internazionale anche per le sue particolari interpretazioni di ''ballad'' ed ''evergreen''. Di certi brani intramontabili che secondo la stampa specializzata non sono mai stati interpretati al livello dell'aura che circonda l'immagine artistica della  jazz singer.
Con Rachelle Ferrell, sul palcoscenico del Golden saliranno i musicisti dell'Orchestra Jazz Siciliana. Per l'avvenimento, le orchestrazioni e gli arrangiamenti sono stati curati da Gaetano Randazzo che dirigerà lo stesso ensemble del Brass Group.

Giovedì 21 Dicembre - Ore 21,35
JOHN PIZZARELLI
"Dear Mr Sinatra"
Orchestra Jazz Siciliana - Direzione, Domenico Riina

Il cantante e chitarrista John Pizzarelli sarà sul palcoscenico del ''Golden'' con i musicisti dell'Orchestra Jazz Siciliana che per l'occasione sarà diretta da Nico Riina. Nello spettacolo Pizzarelli evidenzierà al meglio il modo in cui, anche da raffinato arrangiatore, ha contribuito al rilancio di un particolare jazz sofisticato e al contempo ricco di swing. Ciò che è confermato dal successo del suo album più recente, quello dedicato appunto all'indimenticabile ''Old blue eyes'' e che dà il nome al concerto.

Martedì 16 Gennaio - Ore 21,35
THE FOUR FRESHMEN
''A vocal harmony like no other''

''The Four Freshmen'' costituiscono un quartetto oggi molto richiesto perché è riuscito, in maniera molto accattivante, a ''resuscitare'' il mito del gruppo statunitense che  tra gli anni quaranta e settanta dette notorietà internazionale al canto a cappella. Un genere che, classicamente e come è noto, non prevede l'impiego di strumenti musicali. Mentre alla base di ciò che ora accresce l'appeal dei quattro artisti statunitensi sta anche il fatto che alle loro voci essi sono riusciti ad aggiungere con gradevole effetto la ''voce'' degli strumenti elettivi.
La formazione: Brian Eichemberger, prima voce e chitarra; Curtis Calderon, voce e tromba;  Vince Jordan, voce e basso acustico; Bob Ferriera, voce e batteria.

Giovedì 25 Gennaio - Ore 21,35
GIANLUCA PELLERITO
''Un enfant prodige''
Vito GiordanoOrchestra Jazz Siciliana - Direzione, Vito Giordano
Alla ribalta del Teatro Golden è particolarmente atteso il ''talento'' Gianluca Pellerito. Un'artista di soli dodici anni ma che alla batteria esprimerà in modo assolutamente sorprendente il meglio di sé e di quanto continua a recepire dai docenti della Scuola di Musica del Brass. Dai professionisti con i quali il simpaticissimo musicista palermitano ha istituito un rapporto intenso e particolarmente creativo.

Mercoledì 31 Gennaio - Ore 21,35
ANTONIO FORCIONE QUARTET
''Tears of day''

Antonio Forcione, chitarrista molisano trapiantato in Inghilterra, è da lungo tempo acclamato dalla stampa specializzata del Regno Unito come uno dei più versatili musicisti e compositori europei. In Inghilterra Forcione ha incontrato anche la stima incondizionata di Sir Paul McCartney, mentre i suoi brani più evocativi sono entrati ripetutamente tra i Top Ten nelle classifiche anglosassoni di musica jazz.

Giovedì 8 Febbraio - Ore 21,35
SOPHIE MILMAN
''Ochi Chernye. Dalla Russia con amore''

Sophie Milman, cantante di origini russe, ha maturato straordinarie esperienze frequentando gli ambienti musicali più qualificati nelle nazioni in cui si è trasferita dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica. Particolarmente formativi i contatti con noti gruppi israeliani e quelli sperimentati con i musicisti più richiesti in Canada dove Sophie si è definitivamente stabilita. E dove l'artista ha messo a frutto quanto di meglio ha potuto cogliere, fra Toronto e Montreal, da formazioni funk, blues, latin, klezmer, swing, avant-gard jazz, cabaret. Ma anche dagli eccellenti ensemble di musica classica particolarmente attivi nel Paese adottivo.

Mercoledì 14 Febbraio - Ore 21,35
VITO GIORDANO
''Concerto di San Valentino - Canzoni d'amore''
Archi dell'Orchestra Jazz Siciliana

Un concerto fuori abbonamento del quale sarà protagonista il trombettista Vito Giordano che agli innamorati non solo palermitani farà dono delle ballad e degli evergreen a lui più cari. Con Giordano, sul palcoscenico del Golden ci saranno gli Archi dell’Orchestra Jazz Siciliana.

Giovedì 22 Febbraio - Ore 21,35
TRAVIS SULLIVAN
''Dedicated to Bjork''

Orchestra Jazz Siciliana - Arrangiamenti e direzione, Travis Sullivan
Il raffinato compositore e musicista Travis Sullivan dirigerà l'Orchestra Jazz Siciliana. Per un concerto molto atteso dato che questo multi strumentista, arrangiatore, e direttore d'orchestra statunitense darà conto del modo in cui ha portato a termine i progetti successivi alla lunga esperienza fatta alla Manatthan School di New York. Un prezioso periodo Kenny Barronche gli ha permesso di affinare le caratteristiche di alto sassofonista anche sulla scorta della formazione classica recepita con lo studio del pianoforte. Negli Stati Uniti Travis Sullivan, cui è particolarmente cara la musica di Biork, si accredita anche la direzione di una band di diciotto elementi - la ''Bjorkestra'' -  così da lui intestata alla  notissima musicista islandese.

Giovedì 15 Marzo - Ore 21,35
KENNY BARRON TRIO
''From Monk to Jobim''
Il pianista statunitense Kenny Barron, ''master of performance and composition'', darà conto delle sue cinque nomination ai Grammy Awards e dei consensi a lui tributati quando rese omaggio a Thelonius Sphere Monk insieme con tre sidemen tra i più richiesti non solo negli States: Buster Williams, Charlie Rouse e Ben Riley. Kenny Barron, che a soli diciannove anni sostituì Lalo Schifrin nella band di Dizzy Gillespie, ha in repertorio anche le prove del suo permanente amore per i ritmi latini e caraibici.

Giovedì 22 Marzo - Ore 21,35
BILLY CHILDS
''A Grammy Award''
Orchestra Jazz Siciliana - Composizioni e direzione, Billy Childs

Billy Childs è un pianista straordinariamente lirico che si è accreditato due Grammy Awards, ma anche quattro nomination agli stessi ambiti premi. Riconoscimenti che sono soltanto alcuni dei  traguardi più luminosi raggiunti da un'artista al quale i consensi internazionali cominciarono ad arrivare alla fine degli anni settanta. E cioè dal tempo in cui ebbe inizio il suo prezioso sodalizio artistico con Freddy Hubbard e negli stessi anni in cui Billy cominciò a riscuotere anche l'amicizia  e la stima di Chick Corea.

Lunedì 2 Aprile - Ore 21,35
BIRELI LAGRENE
''Gipsy Project''

Definito da John Mc Laughlin ''un fenomeno della chitarra'', Lagrene - nel solco della grande tradizione che fa capo a Django Reinhardt - è ora uno dei musicisti più interessanti del jazz contemporaneo. Fin dai suoi primi recital da bambino prodigio, nel contesto delle sue radici gitane, Bireli ha espresso l'anelito alla libertà che è tipico della propria gente. Di un popolo di nomadi e viaggiatori che continuano a girare il mondo alla ricerca di ciò che può rappresentare la reale essenza della vita.
Bireli Lagrene ha ''dialogato'', con Paco De Lucia, Al Di Meola, Jack Bruce, Jaco Pastorious. Con quest'ultimo Bireli Lagrene ha firmato due album. Il più recente viene ora distribuito con il titolo di ''Gipsy Project & Friends''
.

Giovedì 12 Aprile - Ore 21,35
TOSCA
''Romana - Omaggio a Gabriella Ferri''

Direzione Musicale di Ruggiero Mascellino
Con Tosca, artista tra le più apprezzate nel solco della canzone romana d'autore, sul palcoscenico del Golden ci saranno Ruggiero Mascellino, al pianoforte, chitarra e fisarmonica, Giovanni Mattaliano, al sax soprano e clarinetto e Massimo Patti, al contrabbasso. Di questo atto d'amore rivolto alla indimenticabile Gabriella Ferri il direttore musicale è lo stesso giovane multi strumentista palermitano Ruggiero Mascellino. Lo spettacolo vuole anche essere un tributo alle più celebri composizioni dedicate a Roma e a quanto di meglio, in proposito, ci hanno tramandato i film e le performance artistiche di Petrolini, Fellini, Pasolini, Giulietta Masina, Anna Magnani e della stessa Gabriella Ferri.

Giovedì 19 Aprile - Ore 21,35
MARTIAL SOLAL
''For the first 80th''

Orchestra Jazz Siciliana - Direzione, Martial Solal
Artista carismatico, dalla forte presenza scenica e felicemente sulla soglia degli ottant'anni che verrà a festeggiare a Palermo, il pianista  Martial Solal, è stato uno dei primi musicisti di notorietà internazionale ad aver concesso delle ''date'' memorabili al Jazz Club di via Duca della Verdura. A più di trent'anni da quei suoi ''recital'', il solista francese continuerà ad affascinare il pubblico palermitano anche interpretando gli standard immortali che dei loro compositori hanno fatto le icone della più grande musica afroamericana.

"BlueBrass"
RIDOTTO DELLO SPASIMO


8 - 9 Dicembre - Ore 21.30
GIANLUCA PETRELLA
Trombonista, venuto su accanto a Enrico Rava e adesso in strepitosa ascesa, dal 2000 Petrella fa parte della prestigiosa Orchestre National de Jazz creata in Francia da Jack Lang.

5 - 16 Dicembre - Ore 21.30
MELANIE DAHAN
Nuovo e incantevole talento sulla scena del jazz francese. Una vocalist che è riuscita a farsi apprezzare all'Olympia ma anche nei più celebri teatri europei.

22 - 23 Dicembre - Ore 21.30
LUIGI GRASSO

Altosassofonista. Ha venti anni ed è il precocissimo talento che ha stravinto alla prima mondiale di una nota trasmissione televisiva. Lo apprezzano, Larry Monroe, Billy Pearce, David Clarke e Wynton Marsalis.

29 - 30 Dicembre - Ore 21.30
CARLA MARCIANO

Clarinettista diplomata e adesso sassofonista e compositrice assai richiesta, la salernitana Carla Marciano ha collaborato con i maggiori esponenti del jazz internazionale ed ha infine riscontrato un particolare successo nel 2001 con il progetto ''Trane's Groove'' dedicato al grande Coltrane. Partecipando dal '93 ai più importanti festival jazz nazionali, ha avuto la possibilità di suonare accanto a Hiram Bullock, al sassofonista Bill Evans, a Joy Garrison, Karl Potter, Dario Deidda, Enzo Avitabile.

5 - 6 Gennaio - Ore 21.30
MALENE MORTENSEN
''A Date With A Dream'' è il titolo dell'album più recente della giovane vocalist danese. E in un suo speciale ''manifesto dream'' Malene fa sapere come realizzare i sogni sulle strade del jazz più evocativo e avvincente.

Eda Zari12 - 13 Gennaio - Ore 21.30
EDA ZARI

E' una delle artiste più rappresentative del folclore albanese. ''Una Marilyn Monroe dai capelli neri che sembra cantare unicamente per voi''. Così un autorevole critico tedesco ha voluto definire questa generosa artista che non manca di devolvere parte dei frutti del suo talento a favore della gente meno fortunata del paese d'origine.

19 - 20 Gennaio - Ore 21.30
AMINA FIGAROVA

Dopo la caduta del muro di Berlino, Amina si trasferì negli States per perfezionare al Berklee di Boston le sue doti di precocissima pianista. Alunna di Kenny Barron, Danilo Perez e Monty Alexander, l'avvenente musicista azera ha studiato assai seriamente anche da vocalist.

26 - 27 Gennaio - Ore 21.30
DERREN BARRETT

Canadese di origini giamaicane, Darren decise che la tromba sarebbe stato il suo strumento elettivo dopo aver ascoltato Miles Davis in ''Round About Midnight''. Jazz performer diplomato a New York, Barrett ha vinto il primo premio alla Thelonious Monk Jazz Competition.

2 - 3 Febbraio - Ore 21.30
DEBORA RUSS

Argentina, dotata di una travolgente capacità di tenere la scena, questa cantante di tango interpreta con sensualità appassionata il più bel repertorio del suo paese natale. Predilige i brani di Gardel, Pugliese, Troilo e Piazzolla ma presenta con lo stesso successo anche quelli degli autori contemporanei di maggior richiamo.

9 - 10 Febbraio - Ore 21.30
SONIA JACOBSEN

''La musica di Sonia Jacobsen è densa di bellissimi suoni e sorprese, tali da farle mettere insieme un ensemble delle meraviglie''. É questo il parere di Joe Lovano sull'arte di questa sax sopranista australiana trapiantata in Danimarca dove abbandonò lo studio del pianoforte per dedicarsi essenzialmente al tenore e al soprano. Uno strumento, quest'ultimo, che ora la distingue particolarmente nel contesto internazionale.

16 - 17 Febbraio - Ore 21.30
ANITA WARDELL

Nata in Inghilterra, Anita ha posto le basi della sua carriera sulle note di Rodgers e Hammerstein e di Cole Porter, non senza avere esplorato l'intera collezione paterna cui non difettavano Duke Ellington, Count Basie, Miles Davis, Ella Fitzgerald, Betty Carter.  ''The Guardian'' la proclama il modello artistico di una jazz singer.

23 - 24 Febbraio - Ore 21.30
DUSKO GOYKOVICH

Ogni concerto di questo eccelso trombettista offre al pubblico esperienze di raro equilibrio nei suoni, nelle melodie, negli interventi solistici. Sia che l'artista bosniaco rivisiti gli standard più famosi sia che renda omaggio alla Quinta Bachiana Brasileira di Villa Lobos.

Catherine Antoine2 - 3 Marzo - Ore 21.30
CATHERINE ANTOINE

Cantante e pianista francese di formazione classica, firma le sue composizioni dal 1997. Assiduamente presente nei più prestigiosi festival europei di jazz è anche assai richiesta in teatro e in televisione.

09 - 10 Marzo - Ore 21.30
SHERYL BAILEY

Il primo approccio col pubblico della chitarrista Sheryl Bailey è diretto e duro. Tipico della generazione bopbased degli anni '90. Ma il suo ''discorso'' non tarda a stemperarsi nella rara eleganza del fraseggio e nel fuoco liquido di un sound assolutamente personale.

16 - 17 Marzo - Ore 21.30
SARA MITRA

Un mix eclettico di jazz e soul standard nel repertorio di questa artista che la critica specializzata considera una delle voci più interessanti del Regno Unito.

23 - 24 Marzo - Ore 21.30
CAROLA GREY

Premiata per l'eccezionale bravura alla batteria, fino a 14 anni Carola vide un pianoforte nel suo futuro. Finché non conobbe tutto il bello del jazz a Colonia, dove ottenne i suoi diplomi in musica e didattica. Determinanti i successivi sei anni trascorsi dalla Grey a New York.

Esther Miller30 - 31 Marzo - Ore 21.30
ESTHER MILLER

Nei cori di scuola e di chiesa, a Port Elizabeth in Sudafrica, Esther Miller sperimentò quanto di meglio le avevano suggerito Nat King Cole, Sarah Vaughan, Billie Holiday, Blossom Dearie, Ella Fitzgerald e Tony Bennett. Poi arrivarono i successi al Jazz Divas Festival, sull'isola di Wight, e a quello di Cork in Irlanda.

13 - 14 Aprile - Ore 21.30
KAREN LANE

Dopo le affermazioni nelle città australiane che ospitano i jazz festival più affollati, Karen Lane si è trasferita in Inghilterra dove la critica la identifica come una delle artiste capaci di catturare le più vaste audience internazionali. Un  grosso successo discografico è il suo album ''Sheherazade 1001 Nights''.

20 - 21 Aprile - Ore 21.30
CINZIA SPATA

Cinzia utilizza lo strumento vocale come mezzo espressivo di grande duttilità. Ed è in grado di misurarsi con un  repertorio che supera spesso i confini di quelli più puramente jazzistici. Per la particolare attenzione prestata alle sonorità mediterranee e nordeuropee mediterranee e nordeuropee, ora il repertorio di Cinzia Spata comprende, oltre alle sue composizioni originali, i brani di noti autori  quali K. Wheeler, R. Towner e J. Garbarek.

27 - 28 Aprile - Ore 21.30
ARIANNA

Protagonista di musical e più volte applaudita a Sanremo, recentemente ha dato prova della sua bravura di vocalist in un concerto della scorsa estate, supportata dall'Orchestra Jazz Siciliana nell'incanto della Valle dei templi ad Agrigento. Dall'estate del 2004 Arianna si dedica ad un progetto ambizioso: produrre un album ispirato alle più grandi canzoni dei musical di Broadway.


INFO
The Brass Group
Chiesa di Santa Maria dello Spasimo
Via dello Spasimo, 15 - Palermo
Tel +39 091 6166480 (lun-ven ore 10.00-20.00
Email
stampa@thebrassgroup.it
Web
www.thebrassgroup.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 novembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia