Trovati nel ragusano i resti di una statua romana

23 gennaio 2002
I resti di un'antica statua romana sono stati scoperti a Comiso, durante i lavori di restauro archeologico delle terme romane di età Imperiale scoperte nel 1982.

Si tratterebbe - secondo il responsabile della sezione beni archeologici della Soprintendenza - di una scultura che raffigura la zampa di un leone: è evidente l' articolazione del ginocchio, il piumaggio e l' impalcatura ossea della zampa, in particolare della parte posteriore.

Probabilmente apparteneva ad una statua leonina che decorava una delle sale termali risalenti al II o III secolo d.C.
Da questa stessa area proveniva anche la protrome equina denominata ''Hipparis'', oggi esposta all' Istituto d' Arte di Comiso.

I lavori di restauro predisposti dalla Soprintendenza riguardano la zona termale di via Emanuele Calogero, nei pressi di piazza Fonte Diana.

Gran parte dell' edificio resta oggi sepolto sotto la piazza, il palazzo municipale ed il vicino palazzo barocco Iacono-Ciarcià.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

23 gennaio 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia