Un concerto di Angelo Branduardi per celebrare la canonizzazione di Fra' Felice da Nicosia

25 agosto 2005

Un concerto di Angelo Branduardi per celebrare l'elevazione al massimo gradino degli altari di un umile frate vissuto ispirandosi a San Francesco. Non poteva esserci spettacolo più appropriato, i frati minori cappuccini del convento dove visse in povertà ed obbedienza Fra' Felice, che sarà canonizzato il 23 ottobre, hanno voluto fortemente un concerto di altissimo livello che si ispirasse ai festeggiamenti.
La scelta è caduta sul ''menestrello'' della musica italiana, il colto ed eclettico Angelo Branduardi che il 4 settembre terrà il concerto ''L'infinitamente piccolo'', nella cornice più ispirata che si possa immaginare: gli ulivi e i pini secolari, i prati e i sentieri della Silva dei monaci, l'orto giardino di quel convento dove visse Fra' Felice che, occupandosi delle mansioni più umili, chissà quante volte, durante i 40 anni trascorsi nel chiostro nicosiano, avrà coltivato quei campi sui quali, a oltre due secoli dalla sua morte, risuoneranno note a lui dedicate.
Un concerto pensato per il pubblico più vasto possibile che si articolerà in due parti. La prima con Branduardi che proporrà tutti i brani più amati e famosi del suo vasto repertorio, la seconda con pezzi tratti da Fonti francescane e quindi ispirate agli insegnamenti del Poverello di Assisi.

Il 4 settembre è stato scelto perché la città da sempre festeggia Fra' Felice la prima domenica di settembre. Quest'anno, non ci sarà la processione che si svolgerà dopo la cerimonia di canonizzazione, ma i festeggiamenti sono stati fortemente voluti soprattutto nell'anno che segna la fine del lungo cammino del fraticello verso la santificazione.
Sarà una giornata di preghiera e di festa precorsa dalla preparazione spirituale che si terrà in tutte le parrocchie nicosiane a partire dal primo settembre. Domenica 4 a precedere il concerto di Branduardi, il pellegrinaggio dalla casa natale di Fra' Felice alla Cattedrale, dove il vescovo, mons. Salvatore Pappalardo, e tutti i sacerdoti della città celebreranno il solenne pontificale. Quindi, alle 21, la musica di Branduardi.

''Riteniamo che questo sia il concerto che - spiega il padre guardiano Antonio Raimondo - può coronare le celebrazioni per la canonizzazione di quello che presto sarà il Santo nicosiano. Musiche e testi dedicati a San Francesco che lui ebbe come esempio di vita. Speriamo che questo sia insieme uno spettacolo che celebra la gioia per un grande evento e un messaggio di pace, fratellanza, accoglienza, di vita secondo la Regola francescana''. [G.M.]

Fonte: ViviEnna.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

25 agosto 2005

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia