Un Natale da ricordare a Modica

Spettacoli, mostre, presepi e concerti allieteranno il Natale della cittadina barocca

19 dicembre 2003
Modica, città del barocco, quest'anno, festeggia il Natale con un calendario ricco di eventi. Tra colori, musica, concerti, mostre e presepi il Natale modicano promette di trasformarsi in un periodo magico da ricordare. Le manifestazioni hanno preso il via sabato 13 dicembre con un Seminario di studi dal titolo "Eracle di Cafeo" sul reperto più prezioso del Museo Civico di Modica. Si tratta di una statua bronzea di piccole dimensioni (altezza 22 cm) raffigurante Eracle. Il suo pregio è accresciuto dalla esiguità delle testimonianze di sculture bronzee di periodo ellenistico di provenienza siciliana. A far da cornice al seminario le esibizioni degli artisti di strada che sono riusciti a creare un' atmosfera di divertimento che ha coinvolto grandi e piccini con giocolieri, trampolieri, sputafuoco, personaggi dei cartoni, bolle di sapone, stelle filanti e burattini. Gli artisti di strada si esibiranno pure il 20-27-28 dicembre dalle ore 18 alle 22 per le vie della città. 

Domenica, 21 Dicembre sarà la volta dello spettacolo "L’ultimo Angelo" (piazza Matteotti ore 20), rappresentazione scenografica e teatrale con effetti speciali attraverso i quali i colori si legheranno ai suoni. Visioni magiche su tele affrescate che scenderanno dal cielo. Fontane di luce e di fuoco e pioggia di petali di rosa. Un altra rappresentazione di grande impatto è il Presepe vivente che verrà allestito in contrada  Zappulla, a cura della Scuola "R. Poidomani". Si svolgerà dalle ore 18 alle ore 22,30 nei giorni 25-27- 28 dicembre e 3 gennaio. Il fascino del presepe rivivrà attraverso la realizzazione dei bambini e dalla comunità del luogo.
Un altro Presepe vivente si svolgerà nel Parco Archeologico Cava Ispica nei giorni 25-26 Dicembre e 1-2-5-6 gennaio a cura della Provincia Regionale di Ragusa. Un altra rappresentazione, questa volta, itinerante sarà "La strenna dei tre Re" con i Magi che si muoveranno da via Grimaldi alla Posterla. Si tratta di un itinerario turistico nella suggestiva cornice dei quartieri della città tra musiche, poeti, artisti, teatranti, narratori, ritrattisti, danzatrici, magie. La strenna avrà luogo il 3 e 4 gennaio dalle 18 alle 22 e prevede anche la visita di alcuni monumenti della città.

Come se non bastasse a questi eventi si aggiungeranno una serie di concerti natalizi e manifestazioni folcloristiche. Lunedì, 22 dicembre ad esempio al Duomo di San Giorgio alle ore 19 si terrà il "Concerto Orchestra Scuola Media Ciaceri "; Giovedì, 25 dicembre ci sarà "Gli allegri pastori". Per le vie della città un gruppo itinerante eseguirà canti natalizi con strumenti tradizionali quali la zampogna e la ciaramella.
Venerdì, 26 dicembre al Duomo di San Pietro il "Concerto di Santo Stefano"; Sabato, 27 dicembre per le vie della città "Suonatori zigani Cigansny Trio" si esibiranno in uno spettacolo di musiche natalizie con artisti internazionali. Sempre il 27 il concerto "Agimus" (Chiesa Sacro Cuore ore 19,30); il 28 dicembre invece, sarà la volta del Gruppo Celtico di cornamuse Sales Tiques che per le vie della città si esibiranno in un  spettacolo itinerante di musiche natalizie della tradizione anglosassone.
Faranno da cornice a tutti questi eventi due mostre. Dal 21 Dicembre al 18 Gennaio Una mostra di disegni; dal 28 Dicembre al 6 gennaio una mostra d'arte sacra.

L. M.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

19 dicembre 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia