Verranno realizzati, sulla circonvallazione palermitana, i ponti pedonali firmati da Dominique Perrault

27 novembre 2006

Nei giorni scorsi è stata siglata l'intesa Comune-Regione per il via libera alla realizzazione dei ponti pedonali sulla circonvallazione progettati dal celebre architetto francese Dominique Perrault.
L'accordo di programma, firmato dal sindaco Diego Cammarata e dal presidente della Regione Siciliana Salvatore Cuffaro, avvia al traguardo la prima fase dell'intervento, cioè quella che prevede un collegamento autonomo tra il parcheggio di piazza John Lennon, dove c'è anche il terminal dei bus, e l'area del demanio regionale denominata Fondo Uditore, compresa tra la via Giorgione e piazza Einstein.
Saranno create due passerelle sopraelevate di forma ellittica che si intersecheranno più o meno a metà percorso e metteranno in comunicazione quattro punti diversi (due per ciascun versante).

''Quest'opera, firmata da uno dei maestri dell'architettura contemporanea - ha sottolineato il sindaco Diego Cammarata - proietterà Palermo sulla ribalta internazionale come scenario di sperimentazione e di avanguardia. I soprapassi progettati da Dominique Perrault saranno di grande suggestione e di straordinario impatto visivo, oltre che importantissimi per l'attraversamento pedonale in uno snodo nevralgico della circonvallazione. Un altro emblema di una città che cresce e si mette al passo con le altre metropoli europee, che accoglie e rielabora le suggestioni estetiche e stilistiche del nostro tempo, che è ormai al centro di un confronto culturale e architettonico di altissimo livello. Una città che guarda allo sviluppo ma che, al tempo stesso, valorizza oggi più che mai il proprio patrimonio storico e la propria identità''.

Già pronto il progetto definitivo dell'opera, il cui importo complessivo è di circa 4 milioni di euro. Per la copertura finanziaria il presidente Cuffaro aveva annunciato già in precedenza il sostegno da parte della Regione. Tra breve gli uffici comunali provvederanno ad avviare l'iter delle espropriazioni, e sarà convocata per metà dicembre la conferenza dei servizi che dovrà fornire pareri e nulla osta propedeutici all'approvazione finale degli elaborati. Poi sarà bandita la gara (appalto integrato) per affidare, in unica soluzione, la progettazione esecutiva e i lavori.

Il documento stabilisce, fra l'altro, che il Comune dovrà curare gli aspetti urbanistici della procedura relativa a un progetto che la Regione sta portando avanti per un nuovo centro direzionale in variante al Prg nell'area di Fondo Uditore. L'Amministrazione si impegna, inoltre, a prevedere un assetto viario e dei parcheggi che tenga conto del futuro aumento dell'utenza, considerata la stima secondo cui negli uffici regionali del centro direzionale lavoreranno circa tremila dipendenti.

Comune di Palermo

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

27 novembre 2006

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia