Via al restauro dei portali del Duomo di Messina progettati da Polidoro da Caravaggio

Resi noti i primi risultati delle analisi

22 marzo 2003
La settimana scorsa sono stati consegnati, alla presenza dell' arcivescovo di Messina, Giovanni Marra, e del soprintendente per i beni culturali di Messina, Gianfilippo Villari, i lavori di restauro dei due portali cinquecenteschi della cattedrale, progettati da Polidoro da Caravaggio durante la sua permanenza messinese, fra il 1528 ed il 1530.

I manufatti, eleganti elementi architettonici e scultorei, furono materialmente eseguiti da lapicidi, attivi nei cantieri della cattedrale, che ne interpretarono con squisita perizia tecnica l'ispirazione serenamente rinascimentale contaminata, nei sinuosi fregi, dalle prime, più autentiche formule manieristiche.

Per un corretto approccio, la soprintendenza ha avviato un programma di indagini chimico fisiche e petrografiche preventive e conoscitive delle caratteristiche dei materiali costitutivi; delle tecniche di esecuzione e diagnostiche delle cause di deterioramento, compresi gli eventuali interventi e manomissioni nel corso dei secoli.

I primi risultati delle analisi e dei saggi stanno evidenziando la gravità della situazione. Per consentire l'esecuzione dei lavori, che si preannunciano di estrema difficoltà tecnica (la gara di cottimo fiduciario è stata aggiudicata dalla ditta romana Dart), sono stati realizzati due ponteggi di servizio con recinzione nell' area esterna. Per ultimare i lavori di restauro saranno necessari otto mesi.

Fonte: Ansa

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 marzo 2003

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia