Storie, usi e curiosità sui Regali di Natale

Una serie di aneddoti e curiosità su come il regalo di Natale abbia assunto in molti casi un valore simbolico con significati a volte più leggeri a volte più seri

10 dicembre 2018
Storie, usi e curiosità sui Regali di Natale

In ogni giorno dell’anno si può trovare l’occasione per fare o ricevere regali. Ma, se dobbiamo parlare di uno specifico tempo per i regali, questo è senza dubbio il periodo di Natale!
Sì perché, quello di scambiarsi i doni natalizi è un’usanza antica che custodisce significati che forse non tutti conoscono.

Quello di scambiarsi i doni natalizi è un’usanza antica che custodisce significati che forse non tutti conoscono...

Con questo articolo, pieno di spigolature e curiosità, riassumiamo come il regalo di Natale abbia assunto in molti casi - e nel tempo - un vero e proprio valore simbolico con significati a volte più leggeri a volte più seri. Parleremo delle origini del gesto (che non è da individuare solamente in una matrice religiosa) e vi racconteremo alcuni aneddoti curiosi e divertenti. Scoprirete, ad esempio, che l’albero di Natale che viene posizionato al centro di Trafalgar Square, a Londra, è un dono dei norvegesi agli inglesi e che in Islanda il Natale si ripete per 13 giorni con 13 Babbo Natale diversi...

Il regalo alle origini

"Ave, Caesar! Io, Saturnalia!" di Sir Lawrence Alma-Tadema, olio ssu tela (1880) - Akron Art Museum, USA

L'origine dello scambio di doni natalizi non ha una matrice religiosa vera e propria, anche se è stata spesso associata ai doni dei Tre Magi. Più comunemente si fa risalire lo scambio di doni all'antica Roma, quando tra il 17 e il 23 dicembre si celebravano i Saturnali, ciclo di festività della religione pagana romana dedicato al Dio Saturno, protettore delle semine.

I Re Magi

Vi era l'usanza in questa settimana di dicembre di scambiarsi regali. Per l'occasione, venivano organizzati banchetti molto generosi che potremmo paragonare a pranzi e cenoni natalizi attuali.

Il regalo dei record

La Statua della Libertà fu regalata agli Stati Uniti d'America dai francesi il 25 dicembre del 1886. Un regalo per rinsaldare e confermare il rapporto di amicizia tra i due popoli

La Statua della Libertà di New York è considerata anche il regalo di Natale più grande e pesante della storia. Proprio in occasione delle festività natalizie, i francesi la regalarono agli Stati Uniti d'America per rinsaldare e confermare il rapporto di amicizia tra i due popoli. Era il 25 dicembre 1886. Non è considerato solo il regalo di Natale più grande della storia ma pure il più pesante: ben 225 tonnellate.

Il regalo come speciale ringraziamento

L'albero di Natale a Trafalgar Square, a Londra, è un dono della Norvegia all'Inghilterra

A Londra, a Trafalgar Square, la tradizione si ripete precisa come un orologio dal 1947. Da quella data, infatti, la popolazione della città di Oslo regala tutti gli anni ai cittadini di Londra - e ai milioni di turisti che la affollano - un albero di Natale che viene collocato al centro di Trafalgar Square. Il regalo si ripete, sempre lo stesso, da oltre 70 anni. Per questo è considerato il più "ripetuto e seriale" della storia. E rappresenta il simbolo della riconoscenza della Norvegia agli inglesi per il supporto offerto durante la Seconda Guerra Mondiale.

Il regalo come gioia dei più piccoli

In Islanda la tradizione degli Yule Lands è il sogno di tutti i bambini...

Quanto sono fortunati i bambini islandesi? Il regalo di Natale si ripete per 13 giorni con 13 Babbo Natale. La tradizione natalizia in questo Paese assembla infatti rituali religiosi e folclore locale, contaminando le usanze. Così non c'è un solo Babbo Natale, ce ne sono addirittura 13. Si chiamano Yule Lads. Ogni giorno, nei tredici giorni che precedono il Natale, un Yule Lands fa visita ai bambini e ne riempie di piccoli regali le scarpe che vengono lasciate sotto l'albero in attesa dei doni di Natale.

Il regalo per stupire

I regali che si scambiano i Vip a Natale non sono solo costosi, ma anche eccentrici e insoliti...

Non solo costosi. Anche eccentrici e insoliti i regali dei Vip per Natale. È il caso di Jude Law che, con una spesa di 200 mila dollari, ha regalato a Sienna Miller un pianoforte rarissimo contenente un prezioso anello di zaffiri e diamanti. Era invece il 2014 quando il campione di box Floyd Mayweather si vide recapitare per Natale dalla sua società di promozione una tigre in carne e ossa.

John Leggend reagala alla moglie Chrissy Teigen una forma di Parmigiano Reggiano!

Oppure regali non eccentrici ma che richiedono un rituale particolare... Un esempio è quello di Kaney West che a Natale spedì a Kim Kardashian 150 regali da aprire rigorosamente insieme via Skype. Oppure la preziosa forma di parmigiano reggiano regalata da John Leggend alla moglie Chrissy.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

10 dicembre 2018

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia