Alla SicilFiat sciopero a singhiozzo, e il 15 novembre tutti fermi

24 ottobre 2002
Mentre gli operai Fiat di Termini Imprese, sono stati costretti ad alleggerire l’incisività delle manifestazioni, optando per scioperi suddivisi in turni di una, due ore al giorno, nel quartier generale di Torino si decide che sarà venerdi' 15 novembre lo sciopero generale dei metalmeccanici contro il piano di ristrutturazione e di esuberi della Fiat.

La protesta, che sarà di 8 ore per i lavoratori del Gruppo e di 4 per il resto degli addetti della categoria, è stata decisa da Fiom, Fim e Uilm ''per la salvaguardia dell'occupazione e contro la cassa integrazione a zero ore''.
Per i sindacati Cgil, Cisl e Uil si prefigura lo smantellamento del settore auto.
Sono chiamati alla protesta contro il piano di ristrutturazione ed esuberi tutti i metalmeccanici.

Il Lingotto -ha riferito il presidente della Provincia- si è impegnato a sostenere finanziariamente il piano auto. Il presidente della Regione Piemonte parla di ''forte impegno della Fiat -lanciando anche un appello al governo sul capitolo esuberi- per un concreto rilancio''.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 ottobre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia