Crea gratis la tua vetrina su Guidasicilia

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Cosa ci vuole per salvaguardare il circuito dell'autodromo di Pergusa

30 agosto 2005

Domani, mercoledì 31 agosto, potrebbe essere la giornata decisiva per dare il via al progetto che dovrebbe portare l'autodromo di Pergusa verso le autorizzazioni della Fia (Federazione internazionale dell'automobile) e della Csai (Commissione sportiva automobilistica italiana) per ospitare gare internazionali e nazionali nella stagione 2006.
Già una riunione tra rappresentanti dell'Ente Autodromo e quelli dell'Ufficio tecnico della Provincia, in considerazione che ci sono lavori che interessano direttamente la Provincia (lo spostamento di parte della stradella di servizio, nei pressi della selva pergusina) e quelle che interessano il circuito automobilistico per migliorare i suoi sistemi di sicurezza e così ottenere sia l'autorizzazione per le gare automobilistiche che per quelle motociclistiche.
Non bisogna dimenticare che in pectore c'è una gara mondiale di Superbike da assegnare al circuito ennese. E' necessario che Provincia, Comune ed Ente Autodromo siano in possesso delle modifiche che, recentemente, sono state apportate dal Comitato regionale Parchi e Riserve Naturali, che evidenzia come circuito automobilistico e riserva speciale possano convivere.

Per i lavori che dovrà effettuare l'Ente Autodromo sono necessari tre milioni di euro, somma consistente, e pare che i dirigenti dell'Autodromo (manca ancora l'elezione del presidente, dopo le dimissioni di Maurizio Campisi) siano intenzionati ad accedere ai mutui del Credito Sportivo per ottenere in tempi rapidi la somma necessaria per eseguire i lavori necessari.
Il dottor Giuseppe Lenzi, responsabile del Credito Sportivo, in ambito regionale, ha dichiarato, un mese fa, quando è venuto ad Enna, la disponibilità dell'ente a concedere il mutuo per cui è probabile che, entro la prossima settimana, sarà programmata una riunione presso il Coni provinciale per preparare tutta la documentazione necessaria ad ottenere il mutuo.
Bisogna far presto e bene perché è inutile dire che è necessario che i lavori vengano completati, nel più breve tempo, possibilmente entro dicembre, per presentarsi alla riunione della Fia e della Csai nel'’assegnazione delle gare nazionali ed internazionali che da decenni vengono organizzate a Pergusa, e che quest'anno sono, purtroppo, saltate, con tutte le opere per la messa in sicurezza eseguite. Perdere tempo ulteriore significa correre il rischio di non avere assegnate le gare più titolare e già il 20 marzo o il 27 si dovrebbe correre la ''24 Ore di Sicilia'', ma il rischio più pesante sarebbe la chiusura definitiva del circuito pergusino.

Fonte: ViviEnna.it

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

30 agosto 2005
Caricamento commenti in corso...

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia