Da oggi tre giorni di sciopero generale dei dipendenti Esa siciliani

18 novembre 2002
E' cominciato oggi lo sciopero generale dei dipendenti dell'Esa che durerà per tre giorni.

I sindacati protestano contro il mancato rispetto della legge regionale 10/2000 del 17 maggio del 2000 che recita che alcuni enti, tra cui l' Esa, e l' Amministrazione regionale "costituiscono un unico comparto di contrattazione".

I lavoratori avevano già incrociato le braccia lo scorso 18 settembre, in questa occasione il presidente della Regione Salvatore Cuffaro aveva inviato alla delegazione del personale dell' Esa un messaggio di impegno al rispetto della 10/2000.

Questo invito, secondo i sindacati, è stato disatteso dall' assessore all' Agricoltura e alle Foreste, Giuseppe Castiglione, preposto al controllo dell'ente che "continua a fare ostruzionismo - recita il comunicato dei Cobas - contro ogni legittima iniziativa avviata dagli amministratori dell'Esa".

A fomentare l'insoddisfazione dei lavoratori è arrivata anche un'altra contestata decisione dell'assessore.

"Lo scorso 16 settembre - continuano i sindacati - Castiglione ha deliberato l'assunzione di otto nuovi funzionari che sono stati collocati nell' area di dirigenza anzichè nell'area di funzionario direttivo, così come previsto dal bando di concorso".

Contro questa iniziativa è stato già presentato ricorso.  

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

18 novembre 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia