Fra ieri e oggi, si delinea la semifinale in attesa dello scontro Senegal-Turchia

Fatiche e sorprese di questo mondiale

22 giugno 2002
Germania in semifinale, ma che fatica!
Gli Stati Uniti dominano per mezzora, ma poi si arrendono all'inzuccata di Ballack. Palo di Klose e rigore negato agli Usa nel secondo tempo.
ULSAN (Corea del Sud), 21 giugno 2002 - Pur dominata nella prima mezzora di gioco dagli scatenati statunitensi e anche per lunghi tratti nella ripresa, la Germania raggiunge la semifinale mondiale grazie a una rete di Ballack nel finale di primo tempo e ora attende di sapere se martedì prossimo a Seul dovrà affrontare la Spagna o la Corea padrona di casa.
Gli americani escono dal Mondiale tra gli applausi e a testa alta. Anzi, altissima.Sul telecomando di ogni videoregistratore c'è un tasto per raddoppiare la velocità del nastro. Per avere un'idea dei primi 39' di Germania-Stati Uniti fate conto che, mentre i tedeschi avanzavano a velocità normale, gli uomini di Arena parevano appunto correre il doppio dei blasonati avversari. Tanto da dominarli puntualmente.
Il calcio però è bello anche perché non sempre vince il migliore (gli azzurri l'hanno capito martedì scorso) e alla prima disattenzione gli inesperti yankees hanno preso gol e iniziato a fare acqua da tutte le parti. Piazzando Reyna davanti alla difesa in linea, Arena ha di fatto installato una rampa di lancio per i cinque missili che con un movimento continuo, la capacità di inserirsi negli spazi e sovrapporsi sulle fasce, hanno mandato in tilt la retroguardia tedesca.
Hejduk e Lewis sulle fasce, O'Brien e Donovan con inserimenti centrali e la punta unica McBride hanno completato il lavoro impostato dietro dai centrali Pope e Mastroeni, da Berhalter a sinistra, ma soprattutto da uno straripante Sanneh a destra.
La Germania ha l'umiltà di soffrire e l'esperienza per attendere il momento buono per colpire. Quando lo fa, il montante assestato sulla faccia degli americani è devastante. Negli ultimi sei minuti del primo tempo, infatti, i tedeschi sfiorano il raddoppio ad ogni cross messo in area. La tremenda forza della contraerea di Voeller manda vicino al gol di nuovo Ballack, poi Neuville e infine Klose (palo clamoroso).
La ripresa è meno divertente. Da un lato una squadra che non ha alcun interesse a forzare, dall'altro una che non ha più le forze per attuare un gioco che, in assenza di autentici fuoriclasse, comporta un eccessivo dispendio di energie. I tedeschi si chiudono e Frings e Ziege finiscono col fare i terzini in quello che da 3-5-2 divien un 5-4-1. Pur senza la brillantezza del primo tempo, Reyna e compagni traslocano nella metà campo avversaria, si vedono negare un rigore sacrosanto e dunque escono dal Mondiale sì tra gli applausi, ma anche con qualche rammarico.

Fonte: Gazzetta.it



La Corea del Sud in semifinale, batte la Spagna ai rigori

Corea del Sud in semifinale, con un'altra coda polemica dopo quella della partita con l'Italia. I padroni di casa si sono qualificati battendo la Spagna ai rigori (5-3), dopo una partita arbitrata in modo quanto meno dubbio, e ora dovranno affrontare la Germania.
I tempi regolamentari e supplementari si erano chiusi sullo 0-0. Agli spagnoli era stato annullato un gol, con motivazioni poco chiare. E almeno un altro paio di decisioni dell'arbitro, l'egiziano Ghandour, e dei suoi assistenti hanno suscitato perplessità.
Al termine della partita alcuni calciatori della squadra di Camacho sono andati a protestare con la terna arbitrale. Il capitano Hierro è invece scoppiato in lacrime: finisce in modo amaro la sua esperienza nella nazionale.

Commento finale di Nicola Apicella
Anche la Spagna torna a casa. E la Corea, zitta zitta, raggiunge la semifinale. Dopo aver superato l'esame golden goal contro l'Italia, la squadra di Hiddink supera anche quello dei rigori e prepara ora la sfida alla Germania. Chissà che le sorprese non siano ancora finite. La Spagna mastica amaro. Nei 120 minuti, tra i tempi regolamentari e i due supplementari, le Furie Rosse hanno creato di più sfiorando il gol in diverse circostanze. Clamoroso il palo colpito da Morientes nel primo overtime. La Corea si è difesa bene, ha creato qualche pericolo e ai rigori ha staccato il pass per un ulteriore sogno. Finale incandescente: grandi proteste da parte degli spagnoli nei confronti della terna arbitrale per alcune decisioni dubbie.

Fonte: Kataweb/CNN italia

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

22 giugno 2002

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia