In Gran Bretagna mancano 10.000 medici

A settembre una campagna di reclutamento anche in Italia

24 agosto 2001
Scarseggiano i medici in Gran Bretagna e così il Servizio sanitario nazionale inglese lancerà una campagna di reclutamento all'estero, in particolare in Italia, Spagna e Germania, oltre che a Canada, Australia, Stati Uniti e alcune nazioni asiatiche.

Il governo Blair ha preso l'impegno di assumere 7.500 specialisti e 2.000 medici generici entro il 2.004, ma a causa della scarsità di laureati che si prevede termineranno gli studi nei prossimi tre anni l'obiettivo non potrà essere raggiunto.

Oggi, il Servizio sanitario inglese può disporre di 96 mila medici, uno ogni seicento abitanti: l'obiettivo è arrivare ad un rapporto di uno a cinquecento.

L'ordine dei medici britannico apprezza l'iniziativa, ma avverte che potrebbe essere difficile il reclutamento nei paesi dell'Unione europea in quanto i ritmi di lavoro dei medici inglesi pare siano più duri e stressanti di quelli del continente.

In Italia il problema è opposto; il rapporto tra medici e popolazione è infatti decisamente eccessivo, un medico ogni 170 abitanti.

Condividi, commenta, parla ai tuoi amici.

24 agosto 2001

Ti potrebbero interessare anche

Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia
Registra la tua azienda su Guidasicilia